Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso

Rich Energy non ha ancora abbandonato l'idea di acquistare il team Force India

condividi
commenti
Rich Energy non ha ancora abbandonato l'idea di acquistare il team Force India
Di:
1 ago 2018, 17:26

L'impresa di energy drink britannica afferma di poter ancora comprare la Force India, che da venerdì scorso è in amministrazione controllata.

Mentre il team Force India era impegnato nella due giorni di test collettivi di Formula 1 sul tracciato ungherese dell'Hungaroring, si è aperto un nuovo scenario per il futuro della scuderia britannica che ha sede a pochi passi dalla pista di Silverstone.

Rich Energy, azienda britannica produttrice di enery drink, ha cercato di negoziare l'acquisto della Force India per tutto il 2018, ma le sue proposte sono state ripetutamente respinte.

La sua ultima proposta è stata una sponsorizzazione pari a 30 milioni di sterline, ma i vertici del team - con la squadra finita in amministrazione controllata lo scorso venerdì - l'hanno declinata, considerandola un'offerta che non avrebbe potuto aiutare il team.

L'offerta sarebbe stata la seguente: due rate da 15 milioni l'una, ma è stata considerata inconsistente dato il peso del debito del team.

Il fornitore dei motori, ovvero Mercedes, il title sponsor BWT e il pilota del team Sergio Perez hanno dato il via all'amministrazione controllata del team, ritenendo fosse l'unico modo di mettere il team in una posizione tale da poter trovare un acquirente adatto.

Williams Storey di Rich Energy ha dichiarato a Motorsport.com che il suo impero da "quattro miliardi di sterline" aveva un contratto per comprare il team nel mese di maggio, ma è stato respinto dai legali della squadra.

"Rich Energy sarebbe entrata in Formula 1, presto o tardi. Abbiamo i soldi per poterlo fare, il modello di business adatto e le ragioni giuste per farlo. Abbiamo lavorato da mesi per comprare la Force India e non abbiamo certo rinunciato a farlo".

Oltre a Rich Energy ci sono altri quattro compratori interessat5i ad acquisire la Force India: Lawrence Stroll, padre dell'attuale pilota titolare della Williams, Lance. Dmitry Mazepin, padre del pilota di GP3 Nikita che oggi ha preso parte ai test collettivi di F1 all'Hungaroring con la Force India.

Due consorzi americani in cui, in uno di questi, ci sarebbe anche Michael Andretti e il padre di Alexander Rossi, ex pilota di Formula 1 e attuale driver in IndyCar e vincitore della 500 Miglia di Indianapolis nel 2016. Nell'altro, invece, ci sarebbe anche il magnate Jeff Moorad.

Articolo successivo
Russell e Mercedes chiudono i test dell'Hungaroring in vetta alla classifica e con il record della pista

Articolo precedente

Russell e Mercedes chiudono i test dell'Hungaroring in vetta alla classifica e con il record della pista

Articolo successivo

Test Hungaroring: la Mercedes svetta, ma è la Ferrari ad impressionare

Test Hungaroring: la Mercedes svetta, ma è la Ferrari ad impressionare
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Team Force India
Autore Scott Mitchell