Ricciardo: "Renault leader a centro gruppo? Mi piace pensarlo, ma non ci sono prove concrete"

condividi
commenti
Ricciardo:
Di:
Co-autore: Francesco Corghi
27 feb 2019, 17:59

Daniel Ricciardo ha detto di non avere ancora "prove concrete" del fatto che la Renault sia in testa al gruppo degli inseguitori alle spalle dei tre top team di Formula 1.

La Renault lo scorso anno si è guadagnata lo status di prima delle inseguitrici di Mercedes, Ferrari e Red Bull, avendo concluso al quarto posto nel campionato costruttori nel 2019.

Le prime indicazioni arrivate dai test invernali però suggeriscono che a centro gruppo possano essere tutti davvero molto vicini, quindi Ricciardo ha detto di non essere ancora sicuro di quale sia la reale posizione della Renault.

Quando gli è stato domandato se pensa che la Renault possa essere la squadra leader a centro gruppo, l'australiano ha detto: "E' una supposizione. Mi piacerebbe pensare che siamo davanti, ma non ci sono prove concrete che lo siamo".

"Il nostro obiettivo è prima di tutto quello di essere quarti o di fare meglio tra i team, ma dobbiamo anche cercare di ridurre il nostro gap dai tre top team. Come sapete, è grande, quindi non succederà da un giorno all'altro".

"Ma l'obiettivo per quest'anno è assolutamente cercare di chiuderlo e sviluppare sempre di più la nostra monoposto".

"Ho parlato con Nico (Hulkenberg) dell'anno scorso ed ho capito come lavorava la squadra, ma anche che lo sviluppo non è sempre stato veloce come avrebbero voluto. Quest'anno è un'altra cosa".

Leggi anche:

"Già solo per capire di cosa ha bisogno la macchina e cominciare a veder succedere qualcosa, i tempi sono diventati molto più veloci".

"Il team sta costruendo delle nuove infrastrutture e si sta espandendo. Da questo dipenderà anche quanto terreno saremo in grado di recuperare sui nostri avversari".

Pur essendo convinto che le prime tre squadre abbiano ancora un chiaro vantaggio, Ricciardo dice che invece non sarà assolutamente facile tenere tutti a bada nella lotta per il quarto posto.

"Sembra che siamo decisamente vicini in quel gruppo. Suppongo invece che le prime tre squadre abbiano ancora un po' di margine sugli altri, ma non lo so".

"Se guardiamo al tempo di Sainz, anche se è con le gomme più morbide, è molto buono. Quindi è veloce, ma ancora una volta è perché non siamo tutti in pista con gli stessi carichi di carburante. Poi se uno fa il tempo alle 10 o alle 11 del mattino può essere completamente diverso".

"Realisticamente, i valori li capiremo nelle qualifiche di Melbourne, quando tutti hanno lo stesso quantitativo di carburante, le stesse gomme e le stesse condizioni della pista".

"Però al momento direi che a centro gruppo sembriamo tutti vicini. Tutti sono in grado di fare un 1'17", e questo credo che sia un bene per voi (ride)".

Daniel poi ha detto di essere incoraggiato dal fatto che la R.S.19 non ha evidenziato nessun problema importante, ma è anche consapevole che c'è margine per migliorare.

"La macchina non sembra avere nulla fuori posto al momento e questo è positivo. Non ci sono brutte sorprese o cose del genere che ci hanno preso alla sprovvista. So che abbiamo del lavoro da fare, ma non è niente che ritenga irraggiungibile".

Scorrimento
Lista

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19
1/20

Foto di: Steven Tee / LAT Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19, con sensori aerodinamici

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19, con sensori aerodinamici
2/20

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19
3/20

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19
4/20

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19, con sensori aerodinamici

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19, con sensori aerodinamici
5/20

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19
6/20

Foto di: Steven Tee / LAT Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19
7/20

Foto di: Steven Tee / LAT Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19
8/20

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19
9/20

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19
10/20

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19
11/20

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team
12/20

Foto di: Joe Portlock / LAT Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19
13/20

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19
14/20

Foto di: LAT Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19
15/20

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19
16/20

Foto di: Joe Portlock / LAT Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team parla con i media

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team parla con i media
17/20

Foto di: Andy Hone / LAT Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19
18/20

Foto di: Andy Hone / LAT Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19 e Lando Norris, McLaren MCL34

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19 e Lando Norris, McLaren MCL34
19/20

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S. 19
20/20

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Articolo successivo
Test F1 Barcellona, Giorno 2: McLaren al top, Ferrari ferma dopo l'incidente di Vettel!

Articolo precedente

Test F1 Barcellona, Giorno 2: McLaren al top, Ferrari ferma dopo l'incidente di Vettel!

Articolo successivo

La Red Bull-Honda macina chilometri, ma Verstappen si chiude nel mutismo

La Red Bull-Honda macina chilometri, ma Verstappen si chiude nel mutismo
Carica i commenti
Be first to get
breaking news