Ricciardo: "L'unico modo per recuperare sarà fare una sola sosta, ma credo la faranno tutti"

condividi
commenti
Ricciardo:
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
16 set 2018, 08:40

L'australiano ha vissuto una qualifica difficile conclusa con il sesto tempo. Daniel non è riuscito a capire il perché di questa performance e spera di poter recuperare posizioni adottando la strategia ad una sosta.

Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14 e Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W09 EQ Power+
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB14

E’ un Daniel Ricciardo decisamente deluso quello visto al termine della sessione di qualifiche di Singapore. Il pilota australiano, infatti, non è riuscito ad imitare la grande performance del suo compagno di squadra Max Verstappen ed ha chiuso con un modesto sesto tempo pagando un distacco da Lewis Hamilton di quasi un secondo.

Se da un lato del box Red Bull c’è un Verstappen al settimo cielo, autore del miglior giro della sua carriera stando a quanto affermato in conferenza stampa, dall’altro c’è un Ricciardo spaesato che non riesce a capacitarsi del perché di una performance anonima.

Una volta sceso dalla propria monoposto, l’australiano ha provato a spiegare quanto accaduto affermando come, dopo la terza sessione di libere, il team abbia effettuato delle modifiche alla sua vettura che hanno dato subito un riscontro positivo in Q1. Quando poi Ricciardo è sceso in pista per affrontare gli ultimi due turni il comportamento della monoposto è cambiato inaspettatamente.

Leggi anche:

“Non so spiegarmi cosa sia successo in Q3. E’ molto strano. Abbiamo cambiato qualcosa sulla vettura dopo le FP3 ed il primo giro mi ha dato buone sensazioni. Poi non abbiamo più modificato nulla ma in Q2 ed in Q3 ho perso un secondo dagli altri”.

“Non so cosa sia successo, è frustrante. Ero lì ed ho perso un secondo per qualcosa che non so spiegare”.

Partire dalla sesta casella in griglia non è certamente l’ideale su un tracciato ostico per i sorpassi come quello di Marina Bay.

Ricciardo è consapevole che dovrà affrontare una gara in salita e spera nella strategia ad una sosta per rimontare posizioni, ma secondo l’australiano anche gli altri team adotteranno la stessa tattica in gara.

Leggi anche:

“La qualifica è troppo importante su questo tracciato. Se gli altri faranno due soste e noi una sola forse avremo delle possibilità, ma è davvero difficile superare su questa pista. Vediamo cosa succederà, ma la sesta posizione di partenza è pessima”.

“Dobbiamo pensare ad impostare una gara con un solo pit, ma forse tutti stanno pensando ad una gara ad una sola sosta per domani con il passaggio da Hypersoft a Soft”.

 
Prossimo articolo Formula 1
Wolff: "Ho detto a Lewis che ha fatto un giro epico, migliore delle simulazioni ideali"

Articolo precedente

Wolff: "Ho detto a Lewis che ha fatto un giro epico, migliore delle simulazioni ideali"

Articolo successivo

GP di Singapore: ecco la griglia di partenza della gara che partirà alle 14.10

GP di Singapore: ecco la griglia di partenza della gara che partirà alle 14.10
Carica i commenti