Ricciardo spauracchio di Spa: Max e le Mercedes lo temono

Ricciardo sembra avere per la prima volta l'opportunità concreta di lottare per il podio. Versappen, ma anche Toto Wolff lo temono grazie a una grande velocità nel primo e terzo settore.

Ricciardo spauracchio di Spa: Max e le Mercedes lo temono

Il paddock di Formula 1 ha compreso tra venerdì e la giornata di ieri che le Renault - specialmente quella di Daniel Ricciardo - potrebbero essere i veri spauracchi della gara di oggi che scatterà alle 15:10 sul tracciato di Spa-Francorchamps.

Ieri Daniel Ricciardo ha conquistato un'ottima seconda fila, sfiorando addirittura la terza posizione finita nelle mani dell'ex compagno di squadra, Max Verstappen. Alla fine delle qualifiche i due si sono ritrovati protagonisti di uno scambio di... complimenti particolare.

Ricciardo, sceso dalla R.S.20 dopo aver ottenuto il suo miglior risultato in qualifica da quando corre con Renault, ha incrociato lo sguardo con Verstappen: "E' stato piuttosto divertente - ha detto l'australiano - perché sono sceso dalla macchina nel parco chiuso e ho guardato verso di lui. Lui mi stava già guardando".

"Credo che si aspettasse una risposta. Ed entrambi ci siamo fatti un amichevole dito medio. E' stato un po' uno scherzo, credo...". In realtà, Verstappen conosce bene la pericolosità di Ricciardo nella gara di questo pomeriggio.

Renault si è presentata a Spa con un assetto molto scarico a livello aerodinamico, così da prediligere il primo e terzo settore della pista. Sui rettilinei, specie in partenza, Daniel potrebbe essere pericoloso. Ma potrebbe esserlo anche nel corso della gara, perché il passo mostrato ieri era degno di nota.

Ma non è solo Verstappen a pensare che Ricciardo possa essere il pericolo inaspettato alla vigilia. Toto Wolff, boss della Mercedes, ha dichiarato: "La macchina davvero interessante in gara è quella di Ricciardo. Corre con una configurazione a bassa deportanza e in rettilineo è di gran lunga quella più veloce".

"Credo che potremmo avere una situazione come quella che abbiamo avuto qualche anno fa con la Force India. Sarà molto interessante anche capire come si giocherà a livello di strategie".

Lo stesso Ricciardo pensa di avere possibilità concrete di artigliare il primo podio con la Renault: "Ovviamente le Mercedes e Max sono stati i più veloci per la maggior parte del Mondiale, domeniche comprese. Quindi penso che per lottare per tutta la durata della gara con loro ci voglia qualcosa in più".

"Ma noi siamo molto forti nel primo e nel terzo settore. Quindi se possiamo passarli, forse su questa pista potremmo anche difenderci. Loro sono molto forti nel secondo settore, ma lì è molto difficile superare. Cercherò di rendere la vita difficile ai piloti della Mercedes e a Max, se riuscissi ad avere l'opportunità di farlo".

"La verità è che io mi pongo sempre obiettivi, sia che parta dal quarto posto che dalla quattordicesima posizione. Però vedere il poleman davanti a me è molto più emozionante, considerando che tutti sapete dove penso che dovrei essere".

Alla gara manca ancora qualche ora, ma Cyril Abiteboul potrebbe iniziare davvero a temere di dover presto concedersi all'ago di un tatuatore...

condividi
commenti
Mekies: "Abbiamo puntato a una Rossa per la gara"
Articolo precedente

Mekies: "Abbiamo puntato a una Rossa per la gara"

Articolo successivo

F1: quel patto al di fuori del Patto della Concordia

F1: quel patto al di fuori del Patto della Concordia
Carica i commenti