Formula 1
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
42 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
49 giorni
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
63 giorni
G
GP della Cina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
77 giorni
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
91 giorni
07 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
98 giorni
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
112 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
126 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
133 giorni
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
147 giorni
02 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
154 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
168 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
182 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
210 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
217 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
Prossimo evento tra
231 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
238 giorni
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
252 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
266 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
273 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
287 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
301 giorni

Ricciardo: "Ho pensato di non correre il GP del Belgio"

condividi
commenti
Ricciardo: "Ho pensato di non correre il GP del Belgio"
Di:
1 set 2019, 16:53

Il pilota australiano non ha voluto parlare dell'11esimo posto in gara a Spa, ma ha voluto sottolineare quanto lo abbia colpito la morte di Anthoine Hubert: "Ieri sera ero assolutamente deciso, poi ha prevalso il senso professionale, ma sono contento che la gara sia finita".

Ha anche pensato di non correre, poi ha prevalso la tempra del pilota professionista e si è infilato regolarmente nell’abitacolo della sua Renault, ma non ha fatto mistero di essere contento che il GP del Belgio fosse finito.

Daniel Ricciardo ha accusato il colpo per la morte di Anthoine Hubert, il giovane 22 enne francese che sabato ha perso la vita in un crudele incidente durante la gara di Formula 2.

L’australiano conosceva il transalpino che faceva parte del programma junior Renault e ha patito una domenica difficile. Solitamente sorridente e guascone, Daniel preferisce parlare delle sue emozioni più dell’11esimo posto nel GP del Belgio condizionato dal contatto al primo giro.
"Sono contento che oggi sia finita- ha ammesso Ricciardo – so benissimo che il modo migliore per onorare Anthoine sia stato correre oggi, ma penso che nessuno di noi volesse davvero scendere in pista. O meglio, parlo per me stesso, ma sono sicuro di non essere stato l'unico a provare certi sentimenti. Molte persone del paddock sono state male ieri”.

Daniel non fa giri di parole: a chi gli ha chiesto se avesse pensato a non correre ha risposto…
"Ieri sera assolutamente sì. Ti domandi se davvero ne vale la pena: è una domanda tanto semplice, quanto onesta. Poi ragioni e pensi che correre è il nostro lavoro, la nostra vita”.

L'australiano ha aggiunto che vedere la famiglia di Hubert in pista prima della gara, madre e fratello, lo ha aiutato ad affrontare il GP…
"Vedere la famiglia Hubert qui è ciò che mi ha dato più coraggio oggi: hanno mostrato una forza interiore sorprendente. Non posso che togliermi il cappello perché non potevo immaginare di trovarmi nella loro situazione”.

Articolo successivo
Albon: "Il sorpasso su Daniel? Bello, ma era in crisi di gomme!"

Articolo precedente

Albon: "Il sorpasso su Daniel? Bello, ma era in crisi di gomme!"

Articolo successivo

Ferrari: Leclerc apre un ciclo con un capolavoro?

Ferrari: Leclerc apre un ciclo con un capolavoro?
Carica i commenti