Retroscena Mercedes: i fori nei cerchi per raffreddare (anche) il cuscinetto del mozzo!

condividi
commenti
Retroscena Mercedes: i fori nei cerchi per raffreddare (anche) il cuscinetto del mozzo!
Di:
23 gen 2019, 14:22

La Mercedes a fine 2018 ha scatenato violente polemiche per l’uso dei cerchi forati. Secondo la Ferrari avevano una funzione aerodinamica, e, invece, servivano a raffreddare le gomme e a migliorare la durata del mozzo. La W10 ha superato i crash test e si vedrà il 14 o15 febbraio.

Anche la Mercedes ha da tempo superato i crash test a Cranfield, per cui la scocca della W10 è stata omologata dalla FIA. A Brackley, dove stanno lavorando in un silenzio che è degno della più recente tradizione Ferrari, devono finalizzare il giorno della presentazione della nuova freccia d’argento: due sono le date in ballo, il 14 febbraio in concomitanza con lo shakedown della Sauber a Fiorano, oppure il 15 febbraio, vale a dire il giorno della Ferrari.

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09 EQ Power+

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W09 EQ Power+

Photo by: Zak Mauger / LAT Images

Ci auguriamo che non ci sia la sovrapposizione mediatica delle due monoposto top per offrire ai lettori un servizio completo su entrambe le macchine, ma è indubbio che le squadre programmano le loro tempistiche in funzione dell’inizio dei test invernali a Barcellona, per cui non deve sorprendere se arrivano al battesimo con pochissime ore di differenza, sfruttando tutto il tempo che c’è a disposizione.

Mercedes AMG F1 W09

Mercedes AMG F1 W09

Photo by: Steve Etherington / LAT Images

Della W10 per il momento si sa davvero poco: il progetto è tenuto nel massimo riserbo intorno a un motore di nuova concezione che dovrebbe permette un più estremo packaging fra la power unit e il telaio, tenuto conto che l’aumento della capacità del serbatoio da 105 kg di benzina a 110 kg avrebbe prodotto un (piccolo) incremento dell’interasse.

I tecnici diretti da James Allison pare che siano riusciti ad evitare l’allungamento della Mercedes che da un paio di anni è la macchina indiscutibilmente più lunga del Circus con un passo di 3.760 mm.

Gli aerodinamici di Brackley hanno lavorato sodo per ritrovare il carico perduto con l’adozione delle nuove regole aerodinamiche che impongono una semplificazione dell’ala anteriore nel tentativo di ridurre la perdita di downforce in scia.

Mercedes AMG F1 W09 con il

Mercedes AMG F1 W09 con il "diffusore" anteriore

Photo by: Mark Sutton / Sutton Images

Non dovrà sorprendere, quindi, se il convogliatore di flusso a forma di Manta sotto alla parte anteriore della scocca, al posto dei più tradizionali turning vanes, sarà uno strumento di sviluppo visto che in quell’area il regolamento concederà interessanti gradi di libertà nella ricerca.

La FIA, inoltre, dopo il GP di Abu Dhabi, ha scritto l’ultimo chiarimento sul cerchi forati, confermando la piena legalità della soluzione tanto contestata alla Mercedes alla fine della scorsa stagione. Va detto che sta emergendo un dettaglio molto interessante che, finora, era stato tenuto segreto dagli uomini di Brackley: i piccolissimi buchi nella campana dei cerchi Oz Racing erano stati studiati con due funzioni.

Mercedes F1 AMG W09, dettaglio del cerchio forato

Mercedes F1 AMG W09, dettaglio del cerchio forato

Photo by: Giorgio Piola

Oltre a contribuire a controllare la temperatura della ruota posteriore e, quindi, della gomma di trazione, la soluzione era stata pensata anche per raffreddare il cuscinetto del mozzo posteriore. Un obiettivo di affidabilità in un punto della macchina nel quale la W09 era un po’ a rischio.

L’aspetto aerodinamico, quindi, che era stato tema di forti contestazioni da parte della Ferrari perché non era stato preso in debita considerazione dalla Federazione Internazionale, non avrebbe avuto un’influenza tale da modificare le prestazioni, ragione per cui Nicholas Tombazis, commissario tecnico della FIA, non ha mai ravvisato alcune irregolarità in una soluzione che la Mercedes riproporrà nel 2019 dal primo GP e che la Red Bull vuole adottare sulla RB15-Honda.

Articolo successivo
L'Asian F3 Winter Series perde i punti per la Superlicenza? Ma Ticktum rischia di non prenderli comunque...

Articolo precedente

L'Asian F3 Winter Series perde i punti per la Superlicenza? Ma Ticktum rischia di non prenderli comunque...

Articolo successivo

McLaren guarda al 2050: ecco la concept MCLExtreme e una visione sui GP di F1 del futuro

McLaren guarda al 2050: ecco la concept MCLExtreme e una visione sui GP di F1 del futuro
Carica i commenti