Retroscena Ferrari: Leclerc poteva finire secondo, ma sarebbe rimasto senza benzina

condividi
commenti
Retroscena Ferrari: Leclerc poteva finire secondo, ma sarebbe rimasto senza benzina
Di:
31 mar 2019, 18:37

Il pilota monegasco senza MGU-H avrebbe potuto girare sul passo di 1'39" difendendo almeno il secondo posto, ma Charles è stato invitato a ridurre il passo della SF90 perché c'era il rischio che rimanesse senza carburante. E la Safety car gli ha salvato il podio.

“C’è qualcosa di strano nel motore!”. Il team radio di Leclerc che ha capovolto il weekend della Ferrari (e cambiato la storia del Gran Premio del Bahrain) è risuonato nel corso del quarantacinquesimo giro. Al muretto-box del Cavallino hanno impiegato poco tempo a capire il motivo che ha portato all’improvviso calo di potenza della power unit di Charles: MGU-H.

Nonostante la perdita di 160 cavalli (stimati in 40 km/h in rettilineo) Leclerc ha girato nel giro 46 in 1’38”056, un ritmo di tre secondi più alto rispetto a quello tenuto prima dell’inconveniente, ma che gli avrebbe consentito di contenere la rimonta di Valtteri Bottas, staccato di 40” nel momento in cui la Ferrari numero 16 ha iniziato ad accusare i problemi.  

Leggi anche:

Invece dal giro 47 Leclerc ha ulteriormente alzato il suo tempo, alternando giri tra il 1’40” e il 1”42, un passo troppo lento per difendersi da Bottas, e che senza l’ingresso in pista della safety-car non sarebbe stato sufficiente neanche a contenere l’assalto finale che sarebbe arrivato da Max Verstappen per la terza posizione.

Inizialmente si è pensato che il problema di Leclerc si fosse aggravato ulteriormente dopo l’allarme, ma in realtà la SF90 del monegasco avrebbe potuto proseguire sul ritmo del 1’39”, se però non fossero sorti problemi di consumo di carburante.

Senza il supporto della potenza ibrida, il motore termico ha accusato un maggiore consumo di benzina, e dal muretto-box è arrivato l’ordine di alzare il ritmo altrimenti Leclerc non sarebbe stato in grado di completare i 57 giri in programma. 

Leggi anche:

Una via-crucis per Charles, che ha seguito le indicazioni arrivate sul display del volante, ma nella sfortuna è arrivata la buona notizia (per lui) dell’ingresso in pista della vettura di servizio che ha congelato la corsa fino alla bandiera a scacchi.

Una piccola nota positiva che però mitiga solo in piccolissima parte la delusione per un successo negato al pilota che lo avrebbe meritato di più. 

 
Scorrimento
Lista

Sebastian Vettel, Ferrari SF90 al comando della gara in partenza, seguito da Charles Leclerc, Ferrari SF90, Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10 e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Sebastian Vettel, Ferrari SF90 al comando della gara in partenza, seguito da Charles Leclerc, Ferrari SF90, Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10 e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
1/13

Foto di: Steven Tee / LAT Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90 precede Charles Leclerc, Ferrari SF90 alla partenza della gara, seguito da Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10 e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Sebastian Vettel, Ferrari SF90 precede Charles Leclerc, Ferrari SF90 alla partenza della gara, seguito da Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10 e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
2/13

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90 precede Charles Leclerc, Ferrari SF90 alla partenza della gara, seguito da Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10 e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Sebastian Vettel, Ferrari SF90 precede Charles Leclerc, Ferrari SF90 alla partenza della gara, seguito da Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10 e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
3/13

Foto di: Andy Hone / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90 overtakes Sebastian Vettel, Ferrari SF90 for the lead of the race

Charles Leclerc, Ferrari SF90 overtakes Sebastian Vettel, Ferrari SF90 for the lead of the race
4/13

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90 sorpassa Sebastian Vettel, Ferrari SF90 e va al comando

Charles Leclerc, Ferrari SF90 sorpassa Sebastian Vettel, Ferrari SF90 e va al comando
5/13

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Louis C. Camilleri, CEO, Ferrari, con Charles Leclerc, Ferrari

Louis C. Camilleri, CEO, Ferrari, con Charles Leclerc, Ferrari
6/13

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 e Charles Leclerc, Ferrari al parco chiuso

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 e Charles Leclerc, Ferrari al parco chiuso
7/13

Foto di: Zak Mauger / LAT Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, il vincitore Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 e Charles Leclerc, Ferrari festeggiano sul podio

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1, il vincitore Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 e Charles Leclerc, Ferrari festeggiano sul podio
8/13

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
9/13

Foto di: Steven Tee / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
10/13

Foto di: Simon Galloway / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
11/13

Foto di: Simon Galloway / Sutton Images

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari e Charles Leclerc, Ferrari

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari e Charles Leclerc, Ferrari
12/13

Foto di: Steven Tee / LAT Images

Partenza: Sebastian Vettel, Ferrari, Charles Leclerc, Ferrari al comando

Partenza: Sebastian Vettel, Ferrari, Charles Leclerc, Ferrari al comando
13/13

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

 

Articolo successivo
Leclerc: "Il guasto è capitato improvvisamente, ma la Ferrari ha dimostrato di essere competitiva in gara"

Articolo precedente

Leclerc: "Il guasto è capitato improvvisamente, ma la Ferrari ha dimostrato di essere competitiva in gara"

Articolo successivo

Fotogallery F1: in Bahrain trionfa Hamilton, amaro podio per Leclerc

Fotogallery F1: in Bahrain trionfa Hamilton, amaro podio per Leclerc
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie