Renault segue la filosofia Mercedes per il motore 2022?

La Renault sta considerando l’idea di seguire la strada della power unit Mercedes adottato una concezione differente con la separazione del turbo e del compressore da adottare sul motore del 2022.

Renault segue la filosofia Mercedes per il motore 2022?

Lo scorso anno il costruttore francese ha deciso di ritardare l’introduzione di un nuovo propulsore al 2022 a seguito delle conseguenze della pandemia da COVID-19.

Ciò ha comportato l’utilizzo per questa stagione di un motore aggiornato, ma questa scelta ha garantito del tempo extra agli ingegneri transalpini per valutare cambiamenti significativi per il prossimo anno.

Una delle idee che si stanno considerando è quella di adottare lo stesso disegno pionieristico della Mercedes, separando gli elementi del turbo e del compressore.

Da quando è iniziata l’era turbo ibrida la Casa tedesca ha seguito questa strada così da posizionare questi elementi ai lati del motore a combustione interna ed uniti da un albero di collegamento che corre all’interno della bancata a V.

I benefici di questo design comportano un miglior packaging e, di conseguenza, una migliore distribuzione dei pesi ed una aerodinamica più efficiente.

Anche la Honda ha seguito questa strada già nel 2017, mentre la Ferrari, come anticipato da Motorsport.com, sta considerando questa soluzione in vista del prossimo anno.

Adesso anche la Renault ha confermato di voler studiare questo design e le recenti immagini di Fernando Alonso in visita presso le strutture di Viry hanno fatto capire come stia già girando al banco un motore con queste caratteristiche.

Remi Taffin, responsabile dei propulsori transalpini, ha affermato di star lavorando a questa soluzione.

“La risposta è sì. Potremmo seguire quella direzione tecnica. Sono sicuro che avete già visto alcune foto e non ho intenzione di mentire. Stiamo valutando questa scelta”.

Le power unit Renault che verranno installate sulle Alpine di Fernando Alonso ed Esteban Ocon in questa stagione, saranno invece dotate di modifiche che originariamente dovevano essere adottate a metà 2020 prima che tutto fosse congelato a causa della pandemia.

Taffin ha dichiarato in merito: “Abbiamo implementato le modifiche che avremmo dovuto adottare nella seconda metà della scorsa stagione. Possiamo dire che si tratta di un qualcosa in più di una evoluzione che avremmo potuto portare a campionato in corso”.

condividi
commenti
Stroll convinto: "Punto alla Top 5 nel Mondiale Piloti 2021"

Articolo precedente

Stroll convinto: "Punto alla Top 5 nel Mondiale Piloti 2021"

Articolo successivo

Aston Martin AMR21: così uguale, ma così (tanto) diversa

Aston Martin AMR21: così uguale, ma così (tanto) diversa
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Fernando Alonso , Esteban Ocon
Team Alpine
Autore Jonathan Noble