Renault: nel posteriore della R.S.19 compare l'ala di gabbiano

La squadra di Enstone per una pista veloce come Silverstone introduce un'ala posteriore con il profilo principale piuttosto scarico, con un flap mobile più incidente grazie a un vistoso nolder.

Renault: nel posteriore della R.S.19 compare l'ala di gabbiano

La Renault subisce la repentina crescita della McLaren che, a parità di motore francese, si è installata stabilmente al quarto posto del mondiale Costruttori che sarebbe l'ideale collocazione del team di Enstone. Il propulsore transalpino Spec B sembra un oggettivo passo avanti, mentre la R.S.19 non sembra aver raggiunto la soglia di competitività che era atteso dal marchio della Losanga.

Leggi anche:

Renault R.S.19, dettaglio del motore Spec B

Renault R.S.19, dettaglio del motore Spec B

Photo by: Giorgio Piola

In Francia era stata introdotta una nuova ala anteriore che è stata leggermente modificata per Silverstone nei flap, mentre per la veloce pista inglese è stato portato un alettone posteriore piuttosto interessante che presenta un profilo principale che nel bordo d'entrata mostra una forma ad ala di gabbiano che ha richiesto anche il ridisegno dei due piloni di sostegno a collo di cigno.

Se l'elemento principale cerca il carico nella parte centrale è curioso che il flap mobile sia di corda piuttosto lunga e nel bordo d'uscita evidenzia la presenza di un doppio nolder per dare stabilità alla monoposto nei tratti più veloci, con una profonda V nella parte centrale dove si infulcra il comando del DRS.

Il sistema è stato modificato dopo i problemi emersi in Austria, quando sembrava che l'ala mobile potesse sradicarsi dal resto quando la vettura era in piena velocità con il flap aperto.

condividi
commenti
Rich Energy, Storey replica agli attacchi; "Ho potere e sostegno"

Articolo precedente

Rich Energy, Storey replica agli attacchi; "Ho potere e sostegno"

Articolo successivo

Silverstone, FP1: Gasly stupisce sulla pista scivolosa

Silverstone, FP1: Gasly stupisce sulla pista scivolosa
Carica i commenti