Renault: arriva un nuovo banco prova a Viry-Chatillon per favorire lo sviluppo del motore

condividi
commenti
Renault: arriva un nuovo banco prova a Viry-Chatillon per favorire lo sviluppo del motore
Di:
28 gen 2019, 18:00

La Renault avrà a disposizione dal mese prossimo un nuovo banco prova, che dovrebbe garantire al costruttore francese una convalida migliore per quanto riguarda l'affidabilità e dovrebbe essere compatibile con dei motori più potenti.

L'azienda francese è rimasta attardata rispetto a Mercedes e Ferrari nell'era turbo-ibrida della F1, ma ha investito in un nuovo banco prova presso lo stabilimento di Viry-Chatillon e lo ha costruito negli ultimi 18 mesi, con l'intento di migliorare sia in termini di potenza che di affidabilità.

Il nuovo banco entrerà in attività a partire da febbraio e dovrebbe permettere di identificare alcuni problemi che fino ad oggi erano riscontrabili solamente in pista.

Inoltre potrà essere adattato anche per provare i motori aspirati ed elettrici, quindi potrebbe essere utile anche per una vettura di Formula E.

"L'idea è di fare un passo avanti in termini di convalida, perché avremo un numero maggiore di componenti che potranno essere provate prima di andare sulla vettura" ha dichiarato a Motorsport.com Laurent de Bailleul, responsabile dello sviluppo delle strumentazioni per i test.

"Questa fase finale di validazione consente una preparazione migliore prima del primo test. Questo è il vero potenziale".

"E' più rappresentativo, è un passo avanti rispetto al tradizionale avviamento del motore in fabbrica, che ci può assicurare che la vettura possa effettivamente girare senza problemi".

"Al momento, possiamo trovare i veri problemi di motore e telaio solo quando siamo in pista".

"Ora li scopriremo con alcune settimane di anticipo, a Viry-Chatillon, quindi arriveremo più preparati alle prime sessioni di test, in cui potremmo concentrarci più sul lavoro in pista che sul verificare i problemi. E questo di solito è un lavoro che porta via tempo e chilometraggio, che sono importanti viste le limitazioni dei test".

La Renault si sta preparando ad ampliare lo stabilimento di Viry-Chatillon di circa 4.000 metri quadrati, rispetto ai 19.000 che occupa già oggi.

Questa estensione comprenderà il reparto di assemblaggio del motore, che sarà spostato proprio nella nuova area. Così come il nuovo banco prova sarà posizionato in questa nuova area.

"Stiamo anticipando l'obsolescenza delle apparecchiature, dato che la vita media di un banco prova è di circa dieci anni, e questo particolare banco di prova sta arrivando alla fine: è stata una buona opportunità per lanciare questo progetto".

"Volevamo anche anticipare il cambiamento del regolamento 2021, quindi questo banco ci permetterà di testare motori più potenti, in linea con le aspettative".

Articolo successivo
Nikita Mazepin entra nell'orbita Mercedes: farà 12 giorni di test al volante della W08

Articolo precedente

Nikita Mazepin entra nell'orbita Mercedes: farà 12 giorni di test al volante della W08

Articolo successivo

Sticchi Damiani: "Per il GP d'Italia non metto a rischio la sostenibilità del bilancio ACI"

Sticchi Damiani: "Per il GP d'Italia non metto a rischio la sostenibilità del bilancio ACI"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Team Renault F1 Team
Autore Benjamin Vinel