Formula 1
03 lug
-
05 lug
Evento concluso
10 lug
-
12 lug
Evento concluso
G
GP 70° Anniversario
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
22 giorni
04 set
-
06 set
FP1 in
50 giorni
G
GP del Messico
30 ott
-
01 nov
FP1 in
107 giorni
G
GP del Brasile
13 nov
-
15 nov
FP1 in
121 giorni
G
GP da Abu Dhabi
27 nov
-
29 nov
FP1 in
134 giorni

Regole F1 2021: raggiunto l'accordo per ritardarle ad ottobre, presente anche Hamilton

condividi
commenti
Regole F1 2021: raggiunto l'accordo per ritardarle ad ottobre, presente anche Hamilton
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
13 giu 2019, 22:50

I team di Formula 1 ed i vertici della categoria hanno raggiunto un accordo per ritardare la presentazione dei regolamenti 2021 fino ad ottobre, in seguito ad incontro avvenuto oggi a Parigi, al quale ha partecipato anche Lewis Hamilton.

Come riportato da Motorsport.com all'inizio di questa settimana, la FIA aveva invitato le squadre a riunirsi presso la propria sede per tentare di superare lo stallo relativo alla firma dei regolamenti in vista del 2021.

Sebbene ci fosse stato un certo sostegno alla bozze presentate alle squadre prima del GP del Canada, rimaneva una preoccupazione legata a diverse aree.

Il team principal della Ferrari, Mattia Binotto", aveva suggerito che le regole non fossero ancora abbastanza mature per essere votate.

Queste preoccupazioni hanno indotto una serie di incontri durante il fine settimana di Montreal per discutere cosa fare, con la FIA consapevole che in base al suo codice sportivo era necessario che le regole fossero approvate entro la fine di questo mese, a meno che i team non supportassero un ritardo.

Tuttavia, i tentativi di ottenere un sostegno unanime sono falliti in Canada, con in particolare la Renault preoccupata del fatto che un ritardo avrebbe aperto la possibilità di ammorbidire i cambiamenti per le grandi squadre.

In seguito all'incontro di Parigi, al quale hanno partecipato anche la Pirelli ed i piloti Lewis Hamilton, Nico Hulkenberg ed Alexander Wurz, è stato raggiunto un consenso su questo ritardo.

La F1 ha rilasciato un comunicato, annunciando appunto che è stato raggiunto all'unanimità un accordo per rimandare la pubblicazione del regolamento alla fine di ottobre.

"Mentre i principali azionisti della Formula 1 sentono che gli obiettivi del regolamento futuro siano stati definiti, nell'interesse dello sport è stato convenuto che potrebbe essere raggiunto un risultato migliore sfruttando più tempo per un ulteriore perfezionamento e per ulteriori consultazioni" spiega il comunicato.

La presenza dei piloti è stata significativa, in quanto vi sono crescenti richieste da parte loro per poter dare un contributo significativo alle regole e migliorare le cose.

Parlando in Canada, Verstappen ha dichiarato che la GPDA (Grand Prix Driver Association) era desiderosa di aiutare la Formula 1 a fare le mosse giuste".

"Cerchiamo di indicare ciò che vogliamo" ha detto. "Penso che questo ci abbia dato macchine più larghe e più velocità, ma non siamo d'accordo su come è generata la downforce. Quindi cerchiamo di dare qualche feedback su questo".

Articolo successivo
Ferrari è ufficiale: ritirato l'appello e si avvale del diritto di revisione del caso

Articolo precedente

Ferrari è ufficiale: ritirato l'appello e si avvale del diritto di revisione del caso

Articolo successivo

Ecco come una monoposto di F1 deve lavorare al GP di Francia

Ecco come una monoposto di F1 deve lavorare al GP di Francia
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Jonathan Noble