Red Bull punge ancora Mercedes sulle velocità "anormali" sparite

La Red Bull pensa che i rivali della Mercedes non abbia più un vantaggio di velocità di punta "abnorme", nonostante il rovente intrigo sulla flessibilità delle ali posteriori flessibili in Formula 1.

Red Bull punge ancora Mercedes sulle velocità "anormali" sparite

La battaglia in pista tra le due migliori squadre di Formula 1 è stata accompagnata da una feroce anche fuori da essa, con la Red Bull che recentemente ha concentrato molto le sue attenzioni sull'ala posteriore della Mercedes.

La Red Bull sospetta che la Mercedes abbia utilizzato un'ala posteriore flessibile per aumentare la sua velocità di punta, e ha basato i suoi sospetti su foto che crede mostrino dei segni di questo sugli endplates.

Dal canto suo, la Mercedes insiste che non stia facendo nulla di illegale e il team principal, Toto Wolff, sostiene che le foto messe in circolazione non dimostrino nulla e che la Red Bull stia dando la caccia ai fantasmi.

Al Gran Premio del Qatar della scorso fine settimana, la FIA ha iniziato un'analisi per verificare la flessibilità dei main planes dell'ala posteriore per valutare se sia necessario introdurre dei test più severi.

Anche se non c'è stato alcun cambiamento regolamentare e le ali della Mercedes hanno superato completamente tutti i test attuali e le verifiche FIA, la Red Bull crede che sia cambiato qualcosa in termini di velocità massima per il suo rivale.

Leggi anche:

Il team principal Christian Horner ritiene che il fatto che le velocità di Mercedes e Red Bull si fossero allineate in Qatar abbia suggerito che l'equilibrio si sia spostato per la prima volta dopo la pausa estiva.

"Penso che quello che abbiamo visto nelle ultime gare è una velocità anormale in rettilineo", ha detto Horner.

"Penso che Toto si sia preoccupato di sottolineare che ci sono stati dei guadagni di velocità in rettilineo da parte nostra quando in realtà non è successo nulla, ma è incoraggiante che questa sia stata la prima gara da Silverstone in cui siamo stati in grado di eguagliare la loro velocità in rettilineo e il loro aumento esponenziale nelle gare".

Anche se i test condotti dalla FIA in Qatar e nel resto della stagione non avranno alcun valore normativo, Horner ritiene che il semplice monitoraggio della situazione sia positivo.

"Sono contento di vedere che ci sono dei controlli", ha detto. "Sono fiducioso che i test che sono stati introdotti possano sradicare qualsiasi capacità di circumnavigazione".

Ma mentre la Red Bull crede che sia cambiato qualcosa in termini di velocità in rettilineo, la Mercedes non è convinta.

Una sguardo ai dati delle speed trap delle ultime cinque gare, prendendo come riferimento la più veloce tra le Mercedes e le Red Bull, mostra un vantaggio in rettilineo su ogni tracciato.

Official speed trap (km/h)

Gara Mercedes Red Bull
Qatar 323.9 320.7
Brasile 327.5 318.8
Messico 351.1 343.2
USA 323.3 318.3
Turchia 327.6 324.1

Mentre sembra esserci stata una differenza marginale, la Mercedes pensa che le richieste di alto carico del Qatar abbiano giocato un ruolo in termini di variazione delle velocità massime di entrambe le vetture.

Quando gli è stato domandato cosa pensasse delle affermazioni della Red Bull, Wolff ha detto: "Hanno mostrato alcuni dati o fotografie sulle prestazioni in rettilineo?".

"Questa è una pista meno sensibile alla potenza e penso che abbiano fatto un buon lavoro: la loro velocità in rettilineo con l'ala carica è identica alla nostra. Quindi sì, sono felice che siano felici".

"Ora andiamo in Arabia Saudita e forse sentiremo ancora qualche commento da parte loro, ma non posso più starci dietro. Ho preso la decisione per me e per la squadra di provare ad evitare di stare dietro alle voci che vengono fuori da quelle parti".

Lewis Hamilton, Mercedes W12, Valtteri Bottas, Mercedes W12

Lewis Hamilton, Mercedes W12, Valtteri Bottas, Mercedes W12

Photo by: Zak Mauger / Motorsport Images

La prossima gara in Arabia Saudita dovrebbe favorire la Mercedes, il pronostico sembra più equilibrato per la gara conclusiva della stagione ad Abu Dhabi.

Horner però pensa che la lotta tra sua squadra e la Mercedes sia troppo ravvicinata per lasciarsi andare a previsioni.

"Penso che sarà una lotta serrata", ha detto. "La prossima pista dovrebbe favorire la Mercedes, ma Abu Dhabi, con le modifiche apportate, chi lo sa?".

"Arriviamo a queste ultime due gare con otto punti di vantaggio nel Mondiale Piloti ed abbiamo ridotto a cinque punti il nostro divario nel Costruttori. Quindi siamo pienamente in gioco in entrambe le classifiche. Ed è fantastico, perché ora siamo al culmine del Mondiale", ha concluso.

condividi
commenti
Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!
Articolo precedente

Video F1 | Hamilton, quante occasioni perse!

Articolo successivo

Ocon: "Alpine veloce in Qatar grazie a qualche trucco di set-up"

Ocon: "Alpine veloce in Qatar grazie a qualche trucco di set-up"
Carica i commenti