F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Red Bull: nel filming day anche test aerodinamici sulla RB16

condividi
commenti
Red Bull: nel filming day anche test aerodinamici sulla RB16
Di:
26 giu 2020, 17:10

La squadra di Milton Keynes ha fatto girare a Silverstone con Alexandr Albon una RB16 con diverse novità aerodinamiche che non hanno riguardato solo il fondo. Sono stati fatti anche dei test di flessione dall'ala anteriore.

La Red Bull non vuole perdere tempo: la squadra di Milton Keynes è convinta di avere un’arma competitiva per il GP d’Austria in programma a Spielberg nel primo di weekend di luglio e ha preferito sfruttare i 100 km concessi dal filming day a Silverstone per fare delle riprese commerciali, ma soprattutto verificare la qualità del pacchetto aerodinamico che è stato introdotto sulla RB16.

Non si spiega altrimenti la scelta di mandare in pista il solo Alexander Albon, con Max Verstappen costretto a non entrare in Gran Bretagna per non sottoporsi a due settimane di quarantena.

A differenza di Mercedes e Ferrari, che hanno optato per la possibilità di girare senza vincoli di chilometraggio con una monoposto di due anni fa, la Red Bull ha preferito deliberare le ultime soluzioni nella speranza di allungare la striscia vincente sul circuito di casa di Mateschitz dopo i successi nelle ultime due edizioni del GP d’Austria.

Red Bull Racing RB16: i nuovi generatori di vortice sul fondo visti nel filming day di Silverstone

Red Bull Racing RB16: i nuovi generatori di vortice sul fondo visti nel filming day di Silverstone

Photo by: Red Bull Content Pool

La modifica più appariscente che si è notata quella che riguarda il fondo: davanti alla ruota posteriore sono comparsi come… funghi dei piccoli generatori di vortice. Nelle immagini sono facilmente riconoscibili perché sono stati realizzati in prototipazione rapida e sono particolari che non sono stati verniciati perché ultimati da poco.

In prossimità delle interruzioni dei binari sul fondo ci sono altri due gruppi di deviatori di flusso, seguendo un concetto che la Red Bull aveva copiato in passato dalla Ferrari.

Sulla RB16, quindi, si cerca di far lavorare il fondo in un modo diverso per ridurre il bloccaggio aerodinamico che è determinato dalla gomma posteriore, tanto più che ci sono delle novità anche nel barge board (cerchio in basso) che indirizza i flussi verso il retrotreno in modo diverso da quanto si era visto nei test invernali.

Red Bull RB16 : ecco le novità sul fondo (frecce rosse) e quelle nel barge board (tondo bianco)

Red Bull RB16 : ecco le novità sul fondo (frecce rosse) e quelle nel barge board (tondo bianco)

Photo by: Red Bull Content Pool

È interessante notare, inoltre, che sono stati aperti degli slot tanto sull’ala centrale che su quella che è il prolungamento del cono anti intrusione, segno che ci sono dei soffiaggi anche degli inediti soffiaggi sul fondo.

Red Bull RB16: ecco i soffiaggi aperti sulle due ali centrali

Red Bull RB16: ecco i soffiaggi aperti sulle due ali centrali

Photo by: Red Bull Content Pool

Il regolamento dice, infatti, che da una monoposto osservata dal sotto si deve vedere il cielo se c’è un’apertura sul pavimento, per cui ogni proiezione di carrozzeria che si trovi sopra allo slot dovrà avere un seppur minimo passaggio di luce per essere conforme alle regole.

Ma la conferma che il filming day di Silverstone era solo un valido pretesto per verificare il potenziale della RB16 rivista e corretta arriva dall’ala anteriore: una camera HD montata sul muso riprendeva il mirino adesivo millimetrato che è stato attaccato all’interno della paratia laterale per misurare le flessioni dell’ala.

Red Bull RB16: test di flessione dall'ala anteriore durante il filming day a Silverstone

Red Bull RB16: test di flessione dall'ala anteriore durante il filming day a Silverstone

Photo by: Red Bull Content Pool

L’ala anteriore, infatti, si può deformare entro certi limiti nei test statici che vengono effettuati durante le verifiche della FIA, ma in pista si abbassa molto al variare del carico in funzione della velocità.

È possibile che quello visto a Silverstone non fosse il nuovo pacchetto aerodinamico completo, per cui non è escluso che qualcosa di nuovo arrivi direttamente a Spielberg, mentre è certo che la monoposto di Adrian Newey fosse dotata dell’ultima evoluzione del motore Honda.

Non è chiaro quanto del suo pacchetto di aggiornamento Austria previsto sia stato rivelato a Silverstone, ma Red Bull sta chiaramente entrando nella campagna aggressiva come la principale rivale Mercedes, che si è anche vantata di portare molte nuove parti.

F1 Stories: James Hunt, c'è ben più di quanto visto in Rush

Articolo precedente

F1 Stories: James Hunt, c'è ben più di quanto visto in Rush

Articolo successivo

Ghini: "Prima fila nel GP d'Austria? Bottas e Verstappen"

Ghini: "Prima fila nel GP d'Austria? Bottas e Verstappen"
Carica i commenti