F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Red Bull: strumentata nelle libere la RB15 alla ricerca del carico perduto

condividi
commenti
Red Bull: strumentata nelle libere la RB15 alla ricerca del carico perduto
Di:
Co-autore: Giorgio Piola
29 mar 2019, 17:56

La monoposto di Milton Keynes non sta rispondendo alle aspettative: in Bahrain la squadra diretta da Horner ha effettuato delle prove aerodinamiche per verificare il carico aerodinamico. I tecnici hanno voluto analizzare anche la flessione dell'ala anteriore.

La Red Bull è rientrata nei ranghi dopo l’exploit in Australia che ha regalato alla Honda il primo podio dell’era ibrida. In Bahrain la RB15 è parsa in difficoltà, tanto da subire nelle prove libere del pomeriggio l’affronto della Renault di Nico Hulkenberg che è riuscita a stare davanti alla monoposto di Adrian Newey guidata da Max Verstappen.

Red Bull: ecco il rastrello montato per studiare la scia della ruota posteriore

Red Bull: ecco il rastrello montato per studiare la scia della ruota posteriore

Photo by: Giorgio Piola

Nella sessione del mattino la Red Bull è stata strumentata: a Milton Keynes vogliono capire come mai i dati di galleria del vento non quadrano con quelli della pista. Helmut Marko ha ammesso che la RB15 è carente di downforce mettendo pressione sul dipartimento tecnico che è sempre andato fiero di disporre di un telaio competitivo, in assenza di una power unit vincente. 

Leggi anche:

E così è stato montato un vistoso rastrello pieno di sensori dietro alla ruota posteriore sinistra: l’intenzione è di indagare qual è il comportamento della scia molto turbolenta che si genera per effetto della gomma in movimento.

Red Bull RB15: ecco l'ala anteriore strumentata per verificarne la flessione

Red Bull RB15: ecco l'ala anteriore strumentata per verificarne la flessione

Photo by: Giorgio Piola

Nell’anteriore, invece, si sono fatte delle prove di flessione dell’ala. L’immagine di Giorgio Piola ci mostra i tre mirini quadrati in bianco e nero che sono stati applicati nella parte interna della paratia laterale: con una telecamera in alta definizione i tecnici di Milton Keynes hanno potuto filmare il comportamento della macchina in pista, raccogliendo dei dati utili per capire quanto il profilo principale fletta all’aumentare del carico. 

Leggi anche:

La bandella è tagliata verso il bordo d’uscita superiore, mentre la sezione più esterna dell’ultimo flap ha un piccolo nolder oltre ad essere più incidente di quello visto in Australia.

 
Articolo successivo
Gasly stupito dalle Ferrari: "Loro sono davvero veloci, a noi manca il passo con le soft"

Articolo precedente

Gasly stupito dalle Ferrari: "Loro sono davvero veloci, a noi manca il passo con le soft"

Articolo successivo

Showlin di Mercedes: "La Ferrari ha sfruttato di più il motore, noi più veloci in curva"

Showlin di Mercedes: "La Ferrari ha sfruttato di più il motore, noi più veloci in curva"
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie