Räikkönen: "Siamo tutti vicinissimi e la differenza la faranno i dettagli, come le gomme"

condividi
commenti
Räikkönen:
Di: Francesco Corghi
14 set 2018, 15:03

Dopo aver ottenuto il miglior tempo nelle FP2 di Singapore, il finlandese ha capito che la sua Ferrari sarà competitiva, ma dovrà affinarne bene ogni cosa perché gli avversari sono in scia.

Dopo una prima sessione di prove generali, Kimi Räikkönen ha stampato il miglior tempo nella seconda in notturna a Singapore, dove la Ferrari del finlandese si è piazzata davanti in una classifica corta per quanto riguarda i top team.

"Iceman" ha spinto forte al volante della Rossa di Maranello #7 dopo averla sistemata a dovere nelle FP1, fermando il cronometro sull'1'38"699 al termine dei secondi 90' di prove e staccando per appena 0"011 la Mercedes del leader del campionato, Lewis Hamilton.

"Nella prima sessione chiaramente dovevamo provare la macchina per poi fare le modifiche del caso e controllare che tutto fosse in ordine, quindi penso sia stato normale non essere davanti, mentre nelle seconde libere tutto è andato bene e infatti ho ottenuto il giro migliore", ha commentato il nordico, che poi sottolinea come sempre che è meglio restare cauti riguardo possibili proclami e scenari vincenti.

Leggi anche:

"Siamo tutti molto vicini e la differenza la faranno piccoli dettagli, soprattutto sulla gestione delle gomme. Faremo del nostro meglio per ottenere il massimo risultato, oggi era solo venerdì però le cose sono andate piuttosto bene, vedremo domani".

Nonostante il fresco annuncio del passaggio in Sauber per il 2019, l'ultimo Campione del Mondo del Cavallino continua a provare novità sulla SF71H, come un nuovo fondo vettura presentato sul tracciato di Marina Bay.

"E' difficile parlarne e descriverne pregi e difetti, ho girato con due fondi diversi e non c'è una gran differenza come fra giorno e notte. Sicuramente in uscita di curva mi sono reso conto che alcune cose cambiavano. Comunque quando si portano novità è sempre legato al voler migliorare".

Articolo successivo
Vettel: "Peccato per la toccata a muro, ma la Ferrari ha del gran potenziale"

Articolo precedente

Vettel: "Peccato per la toccata a muro, ma la Ferrari ha del gran potenziale"

Articolo successivo

Arrivabene: "Le porte della Ferrari sono sempre aperte per Mick Schumacher"

Arrivabene: "Le porte della Ferrari sono sempre aperte per Mick Schumacher"
Carica i commenti