Raikkonen: "Questo podio non ha un significato particolare"

condividi
commenti
Raikkonen:
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
24 giu 2018, 17:14

Il finlandese ha centrato il terzo gradino del podio grazie ad una grande rimonta che l'ha portato nel finale ad avere a meglio su Ricciardo. Per Kimi questo podio non è una rivincita verso chi lo dava già fuori dalla Ferrari.

Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari, nella drivers parade
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H, precede Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari, nella drivers parade

Il weekend del Gran Premio di Francia non era iniziato nel migliore dei modi per Kimi Raikkonen. Il finlandese, infatti, era giunto sul tracciato del Paul Ricard accompagnato dalle voci di un futuro lontano dalla Ferrari per fare spazio a Charles Leclerc, ed in qualifica non è stato incisivo centrando solamente il sesto tempo.

La pressione su Kimi era notevole, ma il finlandese ha voluto ribadire in gara il perché del suo soprannome "Iceman". 

Raikkonen, infatti, è stato cauto in partenza, evitando di farsi coinvolgere nel caos scatenato dal contatto tra Vettel e Bottas, e nel finale è riuscito a recuperare terreno su un Daniel Ricciardo, in crisi per colpa di un'ala anteriore danneggiata, per poi superarlo e conquistare un meritatissimo terzo gradino del podio.

Il risultato odierno può quindi valere come una sorta di rivincita di Raikkonen nei confronti di tutti quelli che l'hanno definito ormai pronto al pensionamento, ma Kimi ha subito smorzato ogni polemica definendo il terzo posto un risultato senza particolari significati nascosti.

Leggi anche:

"Non è un podio più importante rispetto ad altri. Abbiamo fatto una buona gara, avevamo un buona velocità. Purtroppo abbiamo perso qualche posizione in partenza a seguito del contatto tra Seb e Bottas alla prima curva, ma poi ho avuto delle buone sensazioni anche dopo la sosta".

Rispetto alle ultime due gare di Monaco e Montreal, Raikkonen oggi è apparso maggiormente brillante. Secondo il finlandese il merito di questa prestazione è da addebitare alla ottima velocità della SF71H sul tracciato del Paul Ricard.

"Sono riuscito a fare un gara pulita oggi. Ho fatto qualche sorpasso grazie alla buona velocità e mi sono divertito di più rispetto alle ultime corse dove non era successo praticamente nulla".

Kimi ha infine dato una sua valutazione sulla partenza che ha condizionato la gara del compagno di squadra e di Bottas. Secondo Raikkonen la prima curva è un punto in cui è difficoltoso portare a termine dei sorpassi, ed una volta che la Ferrari numero 5 e la Mercedes del finlandese sono entrate in contatto, Kimi ha preferito perdere qualche posizione per non restare coinvolto nell'incidente.

"Credo che tutti abbiano fatto una partenza simile e sappiamo che è molto difficile superare alla prima curva. Io ci ho provato, ma quando ho visto che c'è stato l'incidente e tutti sono andati larghi ho cercato di stare lontano dai problemi e poi ho rimontato". 

Articolo successivo
Lauda furioso: "Cinque secondi di penalizzazione a Vettel non sono stati niente"

Articolo precedente

Lauda furioso: "Cinque secondi di penalizzazione a Vettel non sono stati niente"

Articolo successivo

Hamilton: "Vettel ha buttato fuori Bottas, ma alla fine non gli è costato molto"

Hamilton: "Vettel ha buttato fuori Bottas, ma alla fine non gli è costato molto"
Carica i commenti