Raikkonen: "Ho faticato a mandare in temperatura le gomme"

condividi
commenti
Raikkonen:
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
26 mag 2018, 15:01

Kimi Raikkonen ha chiuso le qualifiche di Monaco con il quarto tempo pagando un gap di 4 decimi dalla strepitosa pole di Ricciardo. Il finlandese ha affermato di sofferto nel mandare in temperatura le gomme e di aver commesso una sbavatura.

Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari

Le qualifiche del Gran Premio di Montecarlo hanno rispettato le previsioni della vigilia che vedevano la Red Bull un gradino sopra gli altri ed il pronostico è stato rispettato, seppur parzialmente, da Daniel Ricciardo grazie ad un giro strepitoso in 1'10''810 che gli ha regalato non solo la pole position ma anche il nuovo record del tracciato.

Il resto della concorrenza ha faticato nel tenere il passo della Red Bull. La Ferrari è riuscita a limitare i danni con Sebastian Vettel, secondo a due decimi di distanza, mentre Kimi Raikkonen non è riuscito a ripetere l'impresa di 12 mesi fa ed ha chiuso una travagliata sessione con il quarto crono, alle spalle di Lewis Hamilton, a 456 millesimi di ritardo da Daniel Ricciardo.

Kimi avrebbe potuto certamente concludere le qualifiche con il terzo tempo, ma le difficoltà nel mandare in temperatura le Pirelli, ed un Lewis Hamilton autore di un giro da applausi, hanno tarpato le ali al campione del mondo 2007.

Raikkonen, oltre ai problemi con le temperature degli pneumatici, ha poi affermato di aver commesso una piccola sbavatura alla prima curva che ha condizionato il suo ultimo tentativo.

"Abbiamo faticato un po' nel far funzionare subito le gomme già dai primi metri in pista e non riuscivo a migliorare durante il giro. Inoltre, ma non ne sono certo, credo di aver commesso un piccolo errore alla prima curva".

I quattro decimi di distacco rimediati da Daniel Ricciardo hanno lasciato sgomento il finlandese, ma Kimi ha voluto sottolineare come questo ritardo non indichi l'effettivo divario tecnico tra la Ferrari e la Red Bull, ma sia esclusivamente figlio dei problemi patiti in Q3.

"Il gap da Ricciardo è questo. Non siamo contenti di come siano andate le qualifiche, ci aspettavamo un giro diverso, ma qui basta una piccola sbavatura per accusare un distacco più ampio del reale".

La partenza dalla quarta casella in griglia potrebbe aver già determinato il risultato di domani per Raikkonen, dato che si correrà su un circuito ostico per i sorpassi. Kimi, ad ogni modo, non ha pianificato alcuna strategia per la gara in attesa di capire cosa accadrà domenica pomeriggio.

"Al momento è impossibile pianificare qualunque cosa. Dobbiamo vedere cosa accadrà domani e cercheremo di fare le cose giuste al momento giusto".

 

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Monaco
Sotto-evento Sabato, qualifiche
Location Montecarlo
Piloti Kimi Raikkonen
Team Ferrari
Autore Marco Di Marco
Tipo di articolo Intervista