Raikkonen: "E' stato un venerdì positivo, ma la Ferrari può migliorare"

Continua l'ottimo feeling tra Raikkonen e la SF71H. Kimi, infatti, dopo il terzo crono delle FP1, ha ottenuto il miglior tempo nella seconda sessione. Per il finlandese un brivido nel finale quando è stato costretto allo stop per una ruota fissata male.

Raikkonen: "E' stato un venerdì positivo, ma la Ferrari può migliorare"
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Kimi Raikkonen, Ferrari SF71H
Sebastian Vettel, Ferrari SF71H

Dopo il positivo inizio di stagione vissuto nel round inaugurale di Melbourne, dove era riuscito a cogliere il secondo crono in qualifica davanti al compagno di team Sebastian Vettel ed il terzo gradino del podio in gara, Kimi Raikkonen ha mostrato anche in Bahrain un grande feeling con la SF71H.

Il finlandese, infatti, è riuscito a salire in terza posizione al termine delle FP1 precedendo Vettel di 12 millesimi, per poi ottenere il miglior tempo assoluto nelle FP2 piazzandosi ancora una volta davanti al tedesco questa volta con un margine di soli 11 millesimi.

Le monoposto del team di Maranello hanno mostrato, in questa seconda sessione, una ottima velocità sul giro secco con le Pirelli “rosse”, riuscendo a distanziare le Mercedes di Bottas ed Hamilton di mezzo secondo, ma le frecce d’argento sono apparse molto veloci sul passo gara con le gomme medie.

Per Raikkonen, tuttavia, non è filato tutto liscio. Quando mancavano pochi minuti al termine del turno, infatti, il finlandese è stato costretto a posteggiare la propria monoposto a bordo pista a causa dell’anteriore destra fissata male dopo un pit stop.

“Abbiamo avuto un problema all’anteriore destra, ma non è stato nulla di preoccupante. Ho avvertito delle vibrazioni ed il team mi ha comunicato di rallentare. Probabilmente la ruota non è stata avvitata bene dopo che abbiamo effettuato il pit”.

Nonostante questo inconveniente, Kimi è apparso soddisfatto dei progressi mostrati tra la prima e la seconda sessione di Libere, affermando come il team stia ancora scoprendo il potenziale della vettura.

“Sono soddisfatto di questa giornata anche se è soltanto venerdì. Abbiamo provato alcune cose, si cerca di imparare per comprendere cosa accade quando si effettuano delle modifiche”.

Kimi, come al solito non molto loquace con i media, ha comunque parlato di alcuni miglioramenti da poter effettuare per poter lottare per la pole e la vittoria, ma si è sbilanciato a suo modo dichiarandosi piuttosto contento di questa prima giornata in Bahrain.

“Speriamo domani di riuscire a mettere insieme il tutto, o almeno di riuscire ad andare nella direzione che riteniamo corretta. E’ stato un venerdì lineare, sicuramente ci sono degli aspetti da migliorare, ma sono piuttosto contento. Vedremo domani cosa riusciremo a fare”.

condividi
commenti
Bahrain, Libere 2: Raikkonen nella notte, splendono le due Ferrari!

Articolo precedente

Bahrain, Libere 2: Raikkonen nella notte, splendono le due Ferrari!

Articolo successivo

Wolff: "Il GPS ci dice che la Ferrari ha usato più motore di noi"

Wolff: "Il GPS ci dice che la Ferrari ha usato più motore di noi"
Carica i commenti