RAI: rinnova la Formula 1 ma solo con 6 GP in diretta nel 2018?

condividi
commenti
RAI: rinnova la Formula 1 ma solo con 6 GP in diretta nel 2018?
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes , Direttore Responsabile
19 ott 2017, 08:09

La Tv di Stato sotto la direzione generale di Orfeo non è intenzionata a tagliare la F.1 come sembrava a inizio anno, ma aumenteranno le gare che saranno trasmesse in differita. Potrebbe essere Tv8 di Sky a integrare le dirette in chiaro.

Telecamera e operatore TV
Sebastian Vettel, Ferrari e Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 festeggia nel parco chiuso accanto a Dav
Sebastian Vettel, Ferrari SF70H
Una telecamera a 360° sulla Red Bull Racing RB12
Greg Maffei, Liberty Media, Chase Carey, Chairman, Formula One
(Da Sx a Dx): Marc Gene, Test Driver Ferrari con Davide Valsecchi, Presentatore Sky F1 Italia, Federica Masolin, Presentatrice Sky F1 Italia, e Jacques Villeneuve
Pierre Gasly, Scuderia Toro Rosso, is pictured on monitors in the media centre
(L to R): Ivan Capelli, President of ACI Milano with Giorgia Cardinaletti, RAI Television Presenter

La RAI non vuole lasciare la Formula 1, ma potrebbe ridurre il numero dei GP trasmessi n diretta. Sotto la direzione generale di Mario Orfeo c’è stato un drastico cambio di indirizzo per cui la Televisione di Stato non sembra più intenzionata a lasciare i GP come era invece parso all’inizio della stagione, ma ci sarebbe la volontà di affrontare i prossimi tre anni con un palinsesto diverso con più gare in differita.

Che sia il risveglio della Ferrari capace di trascinare gli ascolti che sono in aumento rispetto allo scorso anno, facendo da bacino anche a una maggiore raccolta pubblicitaria da parte della Sipra, o che sia la mutata visione politica nella gestione dei diritti sportivi, sta di fatto che la RAI sta trattando con Liberty Media un rinnovo del contratto che riguarda anche Sky, la piattaforma satellitare di Murdock che detiene i primi diritti del Circus e trasmette in diretta tutte le gare.

Stando alle voci del Paddock, infatti, la RAI sarebbe intenzionata a trasmettere in diretta solo 6 Gran Premi contro i 9 che erano a contratto fino a quest’anno. È evidente il tentativo di ridurre l’impegno economico, tenuto conto che il calendario 2018 con i 21 appuntamenti favorisce in alcuni casi la trasmissione delle gare in differita ad un orario favorevole anziché nella prima mattinata quando gli ascolti sono minimi.

Però con il ritorno l’anno prossimo di Germania (Hockenheim) e Francia (Le Castellet) si aggiungono due GP europei storici, per cui sarebbero almeno una dozzina le gare che partirebbero alle tradizionali ore 14 e quattro nel tardo pomeriggio (Canada, USA, Messico e Brasile): è evidente, quindi, che ci sarà una penalizzazione per gli appassionati, per quanto nei mesi più caldi ci sarà l’opportunità di assistere alla Formula 1 dopo essere stati in spiaggia.

Non è detto, però, che alcune gare possano essere trasmesse in chiaro e in diretta su Tv8, il canale edito da Nuova Società Televisiva Italiana, società appartenente al gruppo di Sky Italia, dal momento che la FOM aveva stabilito in 9 i GP che potevano essere trasmessi dalla tv generalista.

Sky Italia, quindi, ricevendo dalla Rai un budget minore per la cessioni dei diritti di Formula 1, potrebbe convogliare alcuni GP in chiaro su Tv8 proprio come sta facendo con la MotoGP, completando il bouquet di nove gare (ma magari per Liberty Media potrebbero anche essere di più…).

Prossimo articolo Formula 1

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Franco Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie