Racing Point: warning dalla FIA per il caso COVID di Stroll

Secondo il delegato FIA dedicato alle misure anti-COVID, il team avrebbe commesso un'infrazione non comunicando la positività di Stroll nei tempi previsti dal protocollo introdotto a inizio stagione. Si tratta del terzo warning dopo quelli a Leclerc e Vettel.

Racing Point: warning dalla FIA per il caso COVID di Stroll

Racing Point ha ricevuto giorni fa la buona notizia legata alla presenza di Lance Stroll al Gran Premio del Portogallo dopo aver saltato quello dell'Eifel svolto al Nurburgring a causa della positività al COVID ma, nelle ultime ore, ha anche ricevuto una sanzione da parte della FIA.

Il warning è stato ricevuto dal team perché il delegato alle misure anti-COVID della FIA ha ritenuto che la Racing Point non abbia rispettato i protocolli del codice di condotta COVID-19 stabiliti prima della stagione, non riportando immediatamente il risultato dei test di Stroll.

L'avvertimento da parte della FIA segue quelli già inviati a Charles Leclerc, il quale era tornato a casa dopo le due gare disputate al Red Bull Ring, a Sebastian Vettel per aver parlato con i vertici Red Bull rompendo la sua bolla sempre in Austria.

Stroll è stato sottoposto a tampone lo stesso giorno in cui si è tenuto il Gran Premio dell'Eifel, poi ha fatto ritorno a casa, in Svizzera, con un jet privato. Il risultato della sua positività gli è stato recapitato il giorno seguente.

Stando oa quanto appreso, la FIA non è stata a conoscenza del risultato del tampone si Stroll sino a questa settimana, ovvero poco prima che lo stesso pilota canadese confermasse di essere risultato positivo al test dopo il weekend dell'Eifel.

Il codice di condotta chiarisce che le squadre e gli altri partecipanti alle gare sono obbligati a segnalare alla FIA la propria positività.

Con una modifica al codice di condotta introdotto per questo fine settimana, tutti i partecipanti sono ora obbligati a effettuare un test COVID entro 24 ore dall'ingresso del circuito. In precedenza, un test pre-evento effettuato il martedì avrebbe dato alla persona coinvolta una finestra di 5 giorni. Ciò significa che non avrebbe potuto fare un altro test fino a domenica.

condividi
commenti
Portimao: la F1 sale sulle... montagne russe
Articolo precedente

Portimao: la F1 sale sulle... montagne russe

Articolo successivo

Papà Stroll positivo al COVID, non sarà presente a Portimao

Papà Stroll positivo al COVID, non sarà presente a Portimao
Carica i commenti