Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
28 nov
-
01 dic
Evento concluso

Ricciardo: "La Renault non ha niente da invidiare alla Red Bull"

condividi
commenti
Ricciardo: "La Renault non ha niente da invidiare alla Red Bull"
Di:
12 feb 2019, 14:03

Daniel Ricciardo pensa che alla Renault non manchi nulla per avere successo in Formula 1, anche se non si aspetta di poter salire sul podio fino al prossimo anno.

Daniel Ricciardo, Renault Sport F1 Team, Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team
Daniel Ricciardo, Renault Sport F1 Team, Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team
Renault F1 Team R.S.19
Daniel Ricciardo
Daniel Ricciardo
Daniel Ricciardo, Renault Sport F1 Team, Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team, Cyril Abiteboul, Managing Director Renault Sport F1, Nick Chester, Direttore tecnico Renault Sport F1 Team, Remi Taffin, Capo delle operazioni in pista Renault Sport F1
Renault F1 Team R.S.19

Dopo aver preferito legarsi alla Casa francese piuttosto che proseguire il suo rapporto con la Red Bull, Ricciardo è nella posizione ideale per paragonare le strutture della squadra di Enstone a quelle del suo ex team.

Parlando in occasione della presentazione della R.S.19, Ricciardo dice di non aver visto nulla che dimostri che la Renault debba avere qualcosa da invidiare alla Red Bull.

"Non ho ancora visto nulla in fabbrica che mi abbia portato a dire: 'la Red Bull ha questo e ne abbiamo bisogno'" ha spiegato Ricciardo. "Quindi non credo che ci manchi niente di particolare".

"Immagino che fino a quando non guiderò la macchina, non saprò cosa manca a quella, ma ho visto tante cose buone qui".

Poi ha aggiunto: "Sono stato qui a dicembre e c'era tanto rumore perché era in corso la costruzione del progetto. Hanno lavorato duramente durante l'inverno e questo è un aspetto positivo che ho visto da subito, l'etica del lavoro".

"Sono il primo a dire che alla fine della stagione servono una pausa ed un po' di tempo libero. Ma so che ci sono molte persone che non ne hanno e questo è solo un segnale del fatto che hanno molta fame. E per me questo è davvero positivo".

Sebbene la Renault abbia grandi speranze riguardo al potenziale della R.S.19, Ricciardo non vuole commettere l'errore di farsi prendere dall'entusiasmo e credere che la squadra possa lottare per il podio e le vittorie in questa fase.

Quando gli è stato chiesto quali siano le sue ambizioni realistiche, ha detto: "Mettendola semplicemente, e per voi potrebbe essere noioso da scrivere, dei progressi. Continuare ad avere dei progressi".

Leggi anche:

"Dal 2016 è davvero fantastico quello che hanno fatto, quindi dobbiamo continuare con questa traiettoria. Senza dire però: 'ok, l'anno scorso siamo arrivati quarti, quindi dobbiamo puntare al terzo posto'. Non sarebbe semplice, perché il distacco dai primi tre è piuttosto grande".

"Ma idealmente vogliamo colmare questa lacuna. Certo, se riuscissimo ad infilarci tra i primi tre sarebbe buono, ma c'è ancora un grosso divario. Se dovessimo riuscire a fare qualche 'incursione' però sarebbe un anno positivo".

Il pilota australiano poi ha ribadito che non si perderà a fare confronti con cosa sarà in grado di fare la Red Bull, aggiungendo che ha sempre creduto che la squadra Milton Keynes sarà davanti in Australia.

"Quando ho firmato, realisticamente pensavo che la Red Bull sarebbe stata davanti a Melbourne" ha detto. "Quindi è una cosa che ho già accettato e sono venuto a patti con questa realtà".

"In un certo senso me lo aspetto, quindi non sarà un shock o qualcosa del genere. Naturalmente li osserverò, ma farò la stessa cosa anche con la Mercedes e la Ferrari".

"Non sarò amareggiato se ci batteranno a Melbourne. Sento che siamo ancora su due livelli diversi, ma non voglio accontentarmi del quarto posto per sempre".

Articolo successivo
Renault, Abiteboul promuove il motore: "Fatti i più grandi passi avanti dell'era V6"

Articolo precedente

Renault, Abiteboul promuove il motore: "Fatti i più grandi passi avanti dell'era V6"

Articolo successivo

Renault R.S.19: il bello resta nascosto, ma la pulizia del progetto è evidente

Renault R.S.19: il bello resta nascosto, ma la pulizia del progetto è evidente
Carica i commenti