Formula 1
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
PL1 in
28 giorni
07 mag
-
10 mag
FP1 in
77 giorni
21 mag
-
24 mag
FP1 in
90 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
FP1 in
113 giorni
02 lug
-
05 lug
FP1 in
133 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
FP1 in
147 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
161 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
189 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
196 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
210 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
216 giorni
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
230 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
244 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
251 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
265 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
279 giorni

Pirelli, Isola: "Il divario tra le mescole è leggermente più elevato rispetto alle previsioni"

condividi
commenti
Pirelli, Isola: "Il divario tra le mescole è leggermente più elevato rispetto alle previsioni"
Di:
6 lug 2018, 16:50

L'azienda italiana ha stimato un gap di circa due secondi tra la hard e la soft, ma per il resto questa prima giornata di prove a Silverstone ha rispettato quelle che erano le aspettative.

Nico Hulkenberg, Renault Sport F1 Team R.S. 18
Pneumatici Pirelli
Meccanico Red Bull Racing con pneumatici Pirelli
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 W09
Meccanico Ferrari con pneumatici Pirelli

Condizioni meteo insolite nelle prime due sessioni di prove libere a Silverstone, con le temperature asfalto che hanno superato i 45° in FP2. Le previsioni dovrebbero rimanere simili per tutto il fine settimana. Lewis Hamilton su Mercedes è stato il più veloce della giornata, grazie al tempo di 1'27"487 ottenuto in FP1 con pneumatici soft: la stessa mescola utilizzata da Sebastian Vettel (Ferrari), davanti a tutti in FP2.

Ancora imbattuto l’attuale record del circuito, firmato in qualifica nel 2017 da Hamilton. Il nuovo asfalto di Silverstone è molto veloce, anche se i piloti hanno notato la presenza di parecchi dossi. Oggi sono state utilizzate a lungo tutte e tre le mescole disponibili, compresi i P Zero Ice Blue hard al debutto stagionale.

Leggi anche:

"Non ci sono particolari sorprese: oggi le tre mescole hanno avuto prestazioni in linea con le previsioni e non ci sono stati problemi, anche se Silverstone è uno dei circuiti più impegnativi per i pneumatici a causa delle curve lunghe e veloci. Tra i fattori da considerare anche le temperature molto elevate, e che dovrebbero mantenersi tali per tutto il weekend, il vento che continuava a cambiare direzione e i molti dossi presenti" ha detto Mario Isola, responsabile car racing di Pirelli.

"Nonostante ciò, i piloti sono riusciti a completare il programma odierno, cercando di conoscere il più possibile il nuovo asfalto e il comportamento dei pneumatici su questo tracciato: tra questi anche i P Zero Ice Blue hard, al debutto stagionale. Finora il divario tra le mescole è leggermente più elevato rispetto a quanto previsto, con circa due secondi tra hard e soft".

Articolo successivo
Fotogallery F1: i primi due turni di prove libere del GP di Gran Bretagna 2018

Articolo precedente

Fotogallery F1: i primi due turni di prove libere del GP di Gran Bretagna 2018

Articolo successivo

Ferrari: è l'estate di Silverstone a far fiorire la Rossa nel giardino Mercedes?

Ferrari: è l'estate di Silverstone a far fiorire la Rossa nel giardino Mercedes?
Carica i commenti