Pirelli, Isola: "Il divario di prestazioni tra Soft e Medium è più ampio del previsto"

condividi
commenti
Pirelli, Isola:
Di:
15 mar 2019, 14:20

Il responsabile car racing di Pirelli fa il punto dopo i primi 2 turni di prove libere del GP d'Australia. "I team sono soddisfatti delle gomme e di come lavorano con queste temperature", ha aggiunto.

Oggi è ufficialmente iniziato il Mondiale 2019 di Formula 1 all'Albert Park di Melbourne, dove sono andati in scena i primi 2 turni di prove libere del Gran Premio d'Australia. L'interesse era rivolto verso team e piloti, perché tutti avevano la prima, reale opportunità di mostrare le reali prestazioni delle rispettive monoposto dopo due sessioni di test invernali in cui le sorprese non sono mancate, così come la voglia di nascondersi da parte di alcuni team.

L'attenzione è stata rivolta anche alle gomme. Era importante capire quale fosse il comportamento prestazionale e di durata delle 3 mescole scelte dalla Pirelli per il primo appuntamento del Mondiale 2019.

Cosa abbiamo imparato dalle Libere 1 e 2

  • Le monoposto sono più veloci rispetto al 2018. Lewis Hamilton ha ottenuto il miglior tempo di giornata in 1m22.600s, oltre 1,3 secondi più veloce del miglior tempo del venerdì lo scorso anno, nonostante vetture più pesanti. È probabile che in qualifica si migliorerà il record del tracciato.
  • I piloti a metà classifica sono molto vicini, mentre il divario con i team di punta sembra più definito.
  • Come sempre ad Albert Park, si è vista una grande evoluzione della pista tra FP1 e FP2.
  • Il comportamento dei pneumatici è in linea con quanto previsto: oggi i team hanno provato tutte e tre le mescole con temperature che hanno raggiunto i 24° ambiente e i 42° asfalto.
  • Le prestazioni delle mescole sono buone: non sono stati riscontrati casi di blistering o graining. Come ci aspettavamo, gli episodi di graining dei test pre-stagione a Barcellona sono spariti con temperature più alte.
  • Il divario attuale tra medium e soft è di circa 9 decimi al giro, leggermente più ampio rispetto a quanto avevamo calcolato, mentre tra medium e hard ci sono circa sei decimi.

Mario Isola, responsabile car racing di Pirelli, ha voluto subito tributare un doveroso omaggio a Charlie Whiting, scomparso ieri mattina a Melbourne per un'improvvisa embolia polmonare all'età di 66 anni. 

“Per prima cosa, gli eventi sportivi di questo weekend non hanno molta rilevanza rispetto all’improvvisa scomparsa di Charlie Whiting che lascia un vuoto enorme e impossibile da riempire. Mancherà molto a tutti noi di Pirelli che abbiamo lavorato con lui sin dal nostro arrivo in Formula 1".

Leggi anche:

"Dal punto di vista dei pneumatici, non ci sono molte sorprese dalle prime prove libere di questa stagione, a parte un divario di quasi un secondo tra soft e medium, un po’ più ampio rispetto a quanto ci aspettavamo. Dai primi feedback che abbiamo ricevuto, i team sembrano soddisfatti delle prestazioni complessive delle tre mescole con queste condizioni. Quest’anno per i tifosi sarà più facile distinguere i pneumatici, con tre colori uguali per tutte le gare. Ci aspettiamo molto da questo fine settimana, con il debutto stagionale su un tracciato che storicamente continua ad evolversi nel corso del weekend”.

Scorrimento
Lista

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
1/31

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Lando Norris, McLaren MCL34

Lando Norris, McLaren MCL34
2/31

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Sebastian Vettel, Ferrari SF90
3/31

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Romain Grosjean, Haas F1

Romain Grosjean, Haas F1
4/31

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
5/31

Foto di: Dirk Klynsmith / Sutton Images

Robert Kubica, Williams FW42

Robert Kubica, Williams FW42
6/31

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
7/31

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15

Pierre Gasly, Red Bull Racing RB15
8/31

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Max Verstappen, Red Bull Racing

Max Verstappen, Red Bull Racing
9/31

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, precede Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, in pista

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10, precede Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10, in pista
10/31

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W10
11/31

Foto di: Steven Tee / LAT Images

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari

Mattia Binotto, Team Principal Ferrari
12/31

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Max Verstappen, Red Bull Racing

Max Verstappen, Red Bull Racing
13/31

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Lando Norris, McLaren MCL34

Lando Norris, McLaren MCL34
14/31

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

Lando Norris, McLaren MCL34

Lando Norris, McLaren MCL34
15/31

Foto di: Dirk Klynsmith / Sutton Images

Lance Stroll, Racing Point RP19

Lance Stroll, Racing Point RP19
16/31

Foto di: Jerry Andre / Sutton Images

L'halo dell'Alfa Romeo Racing C38

L'halo dell'Alfa Romeo Racing C38
17/31

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Daniil Kvyat, Toro Roso STR14

Daniil Kvyat, Toro Roso STR14
18/31

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team
19/31

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
20/31

Foto di: Dirk Klynsmith / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari

Charles Leclerc, Ferrari
21/31

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Alexander Albon, Toro Rosso STR14, va in testacoda e danneggia l'ala anteriore

Alexander Albon, Toro Rosso STR14, va in testacoda e danneggia l'ala anteriore
22/31

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Alexander Albon, Toro Rosso STR14, va in testacoda e danneggia l'ala anteriore

Alexander Albon, Toro Rosso STR14, va in testacoda e danneggia l'ala anteriore
23/31

Foto di: Mark Sutton / Sutton Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
24/31

Foto di: Joe Portlock / LAT Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
25/31

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10

Valtteri Bottas, Mercedes AMG W10
26/31

Foto di: Joe Portlock / LAT Images

Lando Norris, McLaren MCL34

Lando Norris, McLaren MCL34
27/31

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19

Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19
28/31

Foto di: Joe Portlock / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
29/31

Foto di: Glenn Dunbar / LAT Images

Charles Leclerc, Ferrari SF90

Charles Leclerc, Ferrari SF90
30/31

Foto di: Joe Portlock / LAT Images

Sergio Perez, Racing Point RP19

Sergio Perez, Racing Point RP19
31/31

Foto di: Sam Bloxham / LAT Images

Articolo successivo
Ricciardo: "Fatico nei long run, invece quelli di Hulk fanno abbastanza impressione"

Articolo precedente

Ricciardo: "Fatico nei long run, invece quelli di Hulk fanno abbastanza impressione"

Articolo successivo

La FIA e i team di F1 lavorano ad un piano a lungo termine per sostituire Whiting

La FIA e i team di F1 lavorano ad un piano a lungo termine per sostituire Whiting
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Australia
Sotto-evento FP2
Location Melbourne Grand Prix Circuit
Autore Redazione Motorsport.com
Be first to get
breaking news