Piquet: "Verstappen distruggerebbe Hamilton a parità di auto"

Il tre volte campione del mondo, come nel suo stile, ha parlato in modo schietto su i due grandi rivali del GP del Bahrain ed ha elogiato Verstappen definendolo superiore a Lewis a parità di vettura.

Piquet: "Verstappen distruggerebbe Hamilton a parità di auto"

Il tre volte campione del mondo brasiliano, vincitore del titolo nel 1981, 1983 e nel 1987, ha dichiarato come sia difficile fare un paragone tra Lewis Hamilton e Max Verstappen considerando il fatto che le due stelle della Formula 1 corrono con monoposto differenti, ma ha tirato una stoccata all’inglese sottolineando come a parità di vettura Max gli sarebbe superiore in una sfida ruota a ruota.

Piquet ha anche messo in discussione le capacità del compagno di team di Hamilton, Valtteri Bottas: “Non è che Lewis non sia bravo, ma ha al suo fianco un pilota inferiore rispetto a quello che aveva in precedenza”.

Anche il figlio del tre volte campione del mondo, Nelson Piquet Jr, ha elogiato il talento di Verstappen affermando come Max corra sempre con il coltello tra i denti.

Entrambi hanno voluto dire la loro subito dopo il controverso finale dello scorso GP del Bahrain costato il successo all’olandese della Red Bull a causa del sorpasso effettuato ai danni di Hamilton oltre i limiti della pista in curva 4.

Piquet ha dichiarato a Motorsport.com: "Prima di tutto dobbiamo considerare che la F1 è una categoria con auto diverse, quindi è molto difficile fare un confronto diretto tra due piloti se non sono nella stessa squadra. Ma se Max guidasse per la Mercedes, sono sicuro che distruggerebbe Hamilton.

"Max è più aggressivo. Può sbagliare più spesso a causa di questa aggressività, ma secondo me è migliore di Hamilton. Le cose sono troppo facili per Hamilton avendo Bottas al suo fianco come secondo pilota”.

“E’ un po' la stessa storia che è capitata con me e Mansell quando eravamo alla Williams. Ho vinto il campionato del 1987, ma non riuscivo più a guidare come prima a causa dell’incidente che ho avuto ad inizio anno. Ho vinto quel titolo con un po' di fortuna. Avrei dovuto conquistare quello del 1986, ma mi sono rifatto l’anno successivo”.

“Quel successo è arrivato in modo semplice. La nostra vettura era di gran lunga superiore a tutte le altre, un po' come la Mercedes negli ultimi anni”.

“Non voglio dire che Hamilton non sia bravo, ma ha sempre avuto un pilota inferiore al suo fianco. L’anno in cui Rosberg lo ha battuto ci è riuscito per via del ritiro in Malesia di Lewis e di altri incidenti”.

Piquet Jr, passato alla storia per il crashgate di Singapore del 2009, ha poi aggiunto: “Dobbiamo considerare due cose: l’esperienza di Lewis e la voglia di emergere di Max. Hamilton corre in F1 da 15 stagioni e penso che a poco a poco stia perdendo quella voglia che invece ha Verstappen. Lui corre sempre col coltello tra i denti”.

"Lewis ha già vinto sette campionati, quindi arriva con un altro tipo di 'fuoco'. E questo può fare la differenza”.

"Mi piace paragonare Max a un combattente di MMA che arriva pronto ad affrontare qualsiasi sfida. È diverso da Lewis, che ha già vinto molti campionati. L'esperienza di Lewis è sicuramente un valore aggiunto, ma la volontà e l'aggressività di Max sono maggiori".

Max Verstappen, Red Bull Racing e Race Winner Lewis Hamilton, Mercedes nel Parco Chiuso

Max Verstappen, Red Bull Racing e Race Winner Lewis Hamilton, Mercedes nel Parco Chiuso
1/24

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, 2°posto, arriva nel Parco Chiuso

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, 2°posto, arriva nel Parco Chiuso
2/24

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

Lewis Hamilton, 1 ° Mercedes W12 e Max Verstappen, 2 ° Red Bull Racing RB16B sul podio

Lewis Hamilton, 1 ° Mercedes W12 e Max Verstappen, 2 ° Red Bull Racing RB16B sul podio
3/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
4/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing, 2 ° posto, con il suo trofeo sul podio

Max Verstappen, Red Bull Racing, 2 ° posto, con il suo trofeo sul podio
5/24

Foto di: Andy Hone / Motorsport Images

La Safety Car Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B,e Lewis Hamilton, Mercedes W12

La Safety Car Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B,e Lewis Hamilton, Mercedes W12
6/24

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Lewis Hamilton, Mercedes W12, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
7/24

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Lewis Hamilton, Mercedes W12

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Lewis Hamilton, Mercedes W12
8/24

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

La Safety Car, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Lewis Hamilton, Mercedes W12, Charles Leclerc, Ferrari SF21, e Valtteri Bottas, Mercedes W12

La Safety Car, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Lewis Hamilton, Mercedes W12, Charles Leclerc, Ferrari SF21, e Valtteri Bottas, Mercedes W12
9/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Lewis Hamilton, Mercedes W12, Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
10/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Lewis Hamilton, Mercedes W12

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Lewis Hamilton, Mercedes W12
11/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
12/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Lewis Hamilton, Mercedes W12, passes Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Lewis Hamilton, Mercedes W12, passes Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
13/24

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Lewis Hamilton, Mercedes W12

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Lewis Hamilton, Mercedes W12
14/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, sorpassa i pit boards

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, sorpassa i pit boards
15/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing, secondo classificato, Lewis Hamilton, Mercedes, primo classificato, e Valtteri Bottas, Mercedes, terzo classificato, sul podio

Max Verstappen, Red Bull Racing, secondo classificato, Lewis Hamilton, Mercedes, primo classificato, e Valtteri Bottas, Mercedes, terzo classificato, sul podio
16/24

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Lewis Hamilton, Mercedes W12, Charles Leclerc, Ferrari SF21, Valtteri Bottas, Mercedes W12, Lando Norris, McLaren MCL35M, e il resto delle auto alla partenza della gara

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B, Lewis Hamilton, Mercedes W12, Charles Leclerc, Ferrari SF21, Valtteri Bottas, Mercedes W12, Lando Norris, McLaren MCL35M, e il resto delle auto alla partenza della gara
17/24

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing conquista la pole position

Max Verstappen, Red Bull Racing conquista la pole position
18/24

Foto di: FIA Pool

Polesitter Max Verstappen, Red Bull Racing

Polesitter Max Verstappen, Red Bull Racing
19/24

Foto di: Red Bull Content Pool

Il Polesitter Max Verstappen, Red Bull Racing

Il Polesitter Max Verstappen, Red Bull Racing
20/24

Foto di: Red Bull Content Pool

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
21/24

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B

 Max Verstappen, Red Bull Racing RB16B
22/24

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Max Verstappen, Red Bull Racing

Max Verstappen, Red Bull Racing
23/24

Foto di: Red Bull Content Pool

Pole man Max Verstappen, Red Bull Racing, intervistato nel Parc Ferme

Pole man Max Verstappen, Red Bull Racing, intervistato nel Parc Ferme
24/24

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

condividi
commenti
Ferrari SF21: l'ultimo stint di Sainz rivela un gran potenziale

Articolo precedente

Ferrari SF21: l'ultimo stint di Sainz rivela un gran potenziale

Articolo successivo

La F1 è pronta a rimpiangere la rivoluzione regolamentare?

La F1 è pronta a rimpiangere la rivoluzione regolamentare?
Carica i commenti