Piero Ferrari: "Diamo a Leclerc una F1 competitiva e ci divertiremo"

Il vice presidente del Cavallino a margine del premio "Mecenate dello Sport" ricevuto ieri nel Salone d’Onore del CONI, ha avuto parole d'elogio per i due piloti della Scuderia: "Leclerc sarebbe piaciuto a mio padre: "E' un pilota intelligente, molto dotato da tutti i punti di vista, con riflessi straordinari e grande concentrazione. Se riusciremo a dargli un mezzo adeguato ci darà grandi soddisfazioni“.

Piero Ferrari: "Diamo a Leclerc una F1 competitiva e ci divertiremo"

Piero Ferrari è stato insignito ieri nel Salone d’Onore del CONI del premio “Mecenate dello Sport”. Il riconoscimento promosso dalla “Fondazione Mecenate dello Sport – Varaldo Di Pietro” per sostenere i valori universali delle discipline sportive e premiare le figure che, in campo nazionale e internazionale, hanno dato un contributo essenziale per la crescita sia dello sport sia di attività di valore sociale e solidale è stato consegnato dal presidente della fondazione, Giovanni Di Pietro e da Giovanni Malagò, Presidente del CONI.

“La Ferrari è fatta di tante persone e questo premio lo condividerò con tutti a Maranello. Anche in Formula 1 non ci sono solo i piloti, ma oltre molte persone dietro quel lavoro. Ho avuto la fortuna di aver potuto dare il mio contributo, il sostegno e anche il coraggio, nei momenti più o meno belli. In tutta l’azienda c’è un grande senso d’appartenenza”.

Il vice presidente del Cavallino ha espresso parole di grande apprezzamento per i piloti della Scuderia: “Per quanto riguarda i piloti, Leclerc sarebbe piaciuto sicuramente a mio padre. Il confronto con i piloti del passato è difficile. Gilles Villeneuve era istinto puro, Charles è molto diverso: è un pilota intelligente, molto dotato da tutti i punti di vista, con riflessi straordinari e grande concentrazione. Se riusciremo a dargli un mezzo adeguato ci darà grandi soddisfazioni“.

Promosso anche Carlos Sainz: “Sta dimostrando di essere un giovane solido e veloce. Abbiamo una bella squadra, per il futuro tutto cambierà“.

condividi
commenti
F1: il Qatar entra nel calendario 2021. Il contratto è decennale

Articolo precedente

F1: il Qatar entra nel calendario 2021. Il contratto è decennale

Articolo successivo

Norris: "Non mi farò mai da parte per agevolare Lewis e Max"

Norris: "Non mi farò mai da parte per agevolare Lewis e Max"
Carica i commenti