Petronas rimane con Mercedes in F1, smentiti i rumors su Aramco

La Petronas ha ribadito il suo impegno a lungo termine con la Mercedes in Formula 1, dopo le speculazioni secondo cui il rapporto sarebbe potuto finire presto emerse nel corso del weekend.

Petronas rimane con Mercedes in F1, smentiti i rumors su Aramco

Il gigante petrolifero malese è stato sponsor e partner tecnico della Mercedes dal ritorno in Formula 1 della Casa automobilistica tedesca, avvenuto nel 2010.

Il suo logo è apparso in modo prominente sulle monoposto della Mercedes da allora, inoltre il suo carburante ed i suoi lubrificanti hanno giocato un ruolo fondamentale nell'aiutare la squadra a conquistare sette doppiette iridate consecutive in F1.

L'accordo tra Mercedes e Petronas è stato rinnovato più volte, e quello in essere, che è stato firmato nel 2019, andrà in scadenza alla fine del 2025.

Nonostante l'accordo sia in vigore, nel fine settimana sono emerse voci in maniera prepotente secondo cui Petronas lascerebbe la F1 alla fine di questa stagione e la Mercedes correrebbe ai ripari con un altro gigante petrolifero, la saudita Aramco, come partner a partire dal 2022.

I collegamenti erano basati sul fatto che Aramco stesse cercando di aumentare il suo impegno in Formula 1 oltre alla sponsorizzazione del campionato, visto che quest'anno l'Arabia Saudita ospiterà il suo primo Gran Premio.

La partnership di Aramco con la F1 assicura già una vasta pubblicità a bordo pista, nonché i diritti ad essere title sponsor di un certo numero di gare nel corso della stagione.

Valtteri Bottas, Mercedes W12

Valtteri Bottas, Mercedes W12

Photo by: Mark Sutton / Motorsport Images

Tuttavia, è stato chiarito che non è previsto alcun cambiamento nella partnership tra Petronas e Mercedes, con il contratto in essere che proseguirà regolarmente.

La compagnia petrolifera e la squadra hanno rilasciato una dichiarazione congiunta nella mattinata di lunedì: "Petronas e Mercedes sono partner dal 2010 in un rapporto di collaborazione a lungo termine che è reciprocamente vantaggioso per entrambe le parti".

"L'anno scorso, abbiamo esteso la nostra partnership per un altro ciclo pluriennale e siamo orgogliosi di continuare a lavorare insieme per fornire prestazioni all'avanguardia".

Leggi anche:

L'impegno di Petronas in F1 continua nonostante una riduzione dell'attenzione alle altre attività motorsport, che segnerà invece la fine della sua sponsorizzazione al Sepang Racing Team in MotoGP dal 2022.

Il co-proprietario della Mercedes, Ineos, ha stretti legami con Aramco in quanto lavorano insieme su diversi progetti in Arabia Saudita.

Già nel 2019, Ineos ha annunciato un accordo di investimento di circa 2 miliardi di dollari nel regno dove, insieme alla francese Total, avrebbe costruito i suoi primi impianti in Medio Oriente.

condividi
commenti
GP Arabia: c'è l'obbligo di vestirsi secondo gli usi locali
Articolo precedente

GP Arabia: c'è l'obbligo di vestirsi secondo gli usi locali

Articolo successivo

Meno concomitanze tra F1 e MotoGP nel 2022

Meno concomitanze tra F1 e MotoGP nel 2022
Carica i commenti