Perez si lamenta del motore a fine chilometraggio

Sergio Perez ha spiegato che in questo fine settimana sta faticando, perché gli è stato montato un motore piuttosto vecchio, che non arriva più al picco della potenza.

Perez si lamenta del motore a fine chilometraggio

Il pilota della Racing Point ha accusato un guasto alla MGU-K lo scorso fine settimana, mentre era in lotta per il podio del Gran Premio del Bahrain.

Una rottura che ha costretto il suo team a rimontare una power unit che aveva già parecchi chilometri sulle spalle per il GP di Sakhir di questo weekend, e non è un segreto che gli attuali motori turbo ibridi producano meno potenzia quando si avvicinano alla conclusione del loro ciclo vitale.

Dopo essersi qualificato quinto, alle spalle della Ferrari di Charles Leclerc, Perez ha detto di non aver dubbi di essere stato svantaggiato dal non avere a disposizione un motore più fresco, anche se ieri in scia è riuscito a toccare addirittura i 342 km/h.

"Penso che abbiamo sfruttato al massimo il nostro potenziale, affrontando bene ogni singola curva" ha detto il messicano dopo le qualifiche.

"Forse potevamo ancora trovare mezzo decimo, ma non abbiamo avuto la velocità di Leclerc, che ha fatto un giro fantastico".

Leggi anche:

"Stiamo un po' soffrendo per il motore... Siamo dovuti tornare alla vecchia unità e su questo motore credo che si senta la differenza con quelli più freschi".

A sole due gare dal termine della stagione, la Racing Point è in una lotta serrata con la McLaren e la Renault per il terzo posto nella classifica costruttori. Il team quindi non ha voluto montare una nuova power unit per evitare una penalità sullo schieramento di partenza.

Perez ha sottolineato che il suo obiettivo sarà quello di conquistare più punti possibile, anche se non sarà semplice senza poter contare su tutta la potenza del motore.

Quando gli è stato chiesto se fosse in grado di quantificare quanta potenza gli manca, Perez ha risposto: "Stiamo ancora analizzando i dati, ma è abbastanza ovvio: un decimo qui fa una grande differenza, quindi diciamo che forse ci manca un qualcosa del genere".

"Credo che per noi la priorità sarà quella di arrivare alla fine. Non vogliamo una penalità per montare un motore nuovo. Per noi la cosa più importante è arrivare alla fine sia qui che ad Abu Dhabi".

condividi
commenti
Mercedes: Bottas ha provato i radiatori 2021 nelle libere

Articolo precedente

Mercedes: Bottas ha provato i radiatori 2021 nelle libere

Articolo successivo

GP Sakhir: due pit per Pirelli, ma si pensa a una sosta

GP Sakhir: due pit per Pirelli, ma si pensa a una sosta
Carica i commenti