Perez scatterà dalla pit lane per aver cambiato motore

Red Bull ha deciso di inserire il quarto motore nella rotazione di Perez dopo le qualifiche di ieri, in cui il messicano non è andato oltre il 16esimo tempo. Sostituite anche altre componenti della power unit. Questo lo farà scattare dalla pit lane.

Perez scatterà dalla pit lane per aver cambiato motore

Continua il momento complicato per Sergio Perez. Il pilota messicano del team Red Bull Racing sarà costretto a partire dal fondo della griglia di partenza del Gran Premio d'Olanda, previsto per questo pomeriggio, dopo la sostituzione del motore termico deciso dalla squadra di Milton Keynes.

Per Perez, quella di oggi, sarà la quarta unita motrice della stagione, compresa la sostituzione di più elementi della power unit. Questo lo costringerà a partire dalla pit lane in una pista, quella di Zandvoort, in cui i sorpassi saranno a dir poco complicati.

Questa scelta, però, aiuterà Sergio ad avere un ulteriore motore in rotazione in vista di una tappa fondamentale come il Gran Premio d'Italia a Monza, che si terrà la prossima settimana. Ricordiamo che si tratta di una gara in cui tutti i team cercano di arrivare con motori nuovi o a basso chilometraggio per lo stress a cui sono sottoposti.

Perez, ieri, non è riuscito a superare la tagliola della Q1, non andando oltre il 16esimo tempo. A questo punto la Red Bull ha preferito approfittare della situazione per inserire in rotazione un motore fresco, che nell'ultima parte di stagione potrebbe aiutare non poco l'ex pilota della Racing Point.

La sostituzione del motore è stata annunciata ufficialmente nel primo pomeriggio di oggi, assieme a quella delle seguenti componenti: turbo, MGU-H, MGU-K, batterie e centralina.

Il team ha anche deciso di cambiare l'assetto della monoposto di Sergio, per cercare di aiutarlo in una rimonta che si preannuncia comunque molto complicata. Stessa sorte anche per Nicholas Latifi, il quale avrà a disposizione una nuova ala anteriore e un nuovo cambio.

condividi
commenti
Telemetria: l'ala mobile chiusa è costata 183 millesimi a Max
Articolo precedente

Telemetria: l'ala mobile chiusa è costata 183 millesimi a Max

Articolo successivo

Wolff: "Nessun veto su Albon, ma rinunci al contratto Red Bull"

Wolff: "Nessun veto su Albon, ma rinunci al contratto Red Bull"
Carica i commenti