Formula 1
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
42 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
49 giorni
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
63 giorni
G
GP della Cina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
77 giorni
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
91 giorni
07 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
98 giorni
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
112 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
126 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
133 giorni
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
147 giorni
02 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
154 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
168 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
182 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
210 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
217 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
Prossimo evento tra
231 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
238 giorni
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
252 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
266 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
273 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
287 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
301 giorni

Perez non rovina il weekend: torna al motore Phase 2

condividi
commenti
Perez non rovina il weekend: torna al motore Phase 2
Di:
30 ago 2019, 19:07

Il messicano autore di un sorprendente quinto tempo nelle prove libere del GP del Belgio, ha rotto il nuovo motore Mercedes alla fine della simulazione di gara. La Racing Point ha deciso di non omologare un V6 fresco per evitare la penalizzazione in griglia.

Una delle immagini che più ha colpito nel venerdì di Spa è stato il disappunto mostrato da Sergio Perez quando nei minuti finali della sessione FP2 ha dovuto accostare a bordo pista all’uscita della Rivage.

Il messicano è stato la sorpresa della giornata, con il quinto tempo nella simulazione di qualifica e un ottimo long-run, nel quale è stato l’unico pilota a scendere sotto il minuto e cinquanta secondi. Poi la doccia fredda, con il nuovissimo motore Mercedes Phase 3 che senza preavviso ha perso colpi fino allo stop.

La nuova power unit (numero 3) utilizzata da Perez non è stata giudicata recuperabile per il weekend, e sarà analizzata dai tecnici della Mercedes al rientro nella sede di Brixworth.

La Racing Point non ha però deciso di ricorrere una seconda power unit dell’ultima specifica, ma ha deciso di recuperare la numero 2, utilizzata fino al weekend di Budapest.

 

Una scelta che conferma le grandi aspettative della squadra per questo weekend, al punto da decidere di rinunciare ad una power unit nuova per non incorrere nella penalità di almeno dieci posizioni sulla griglia di partenza. Una sanzione che sarà rimandata al prossimo fine settimana a Monza, ma al momento in Racing Point pensano a Spa.

“Storicamente è un circuito sul quale siamo sempre andati molto bene – ha confermato Perez - abbiamo portato in pista una nuova ala anteriore e altre novità che hanno funzionato bene, e ne sta beneficiando l’equilibrio generale della monoposto. Oggi ho avuto subito un ottimo feeling, sono molto ottimista”.

Il cambio forzato della power unit non è ovviamente una buona notizia per Perez, ma al di là del plus di potenza a cui dovrà rinunciare, il messicano si candida comunque ad un ruolo da protagonista nel proseguimento del fine settimana di Spa.

Articolo successivo
Raikkonen: "Posso correre, è quello che conta"

Articolo precedente

Raikkonen: "Posso correre, è quello che conta"

Articolo successivo

Fotogallery F1: le prove libere del venerdì di Spa

Fotogallery F1: le prove libere del venerdì di Spa
Carica i commenti