Perez invecchia alla Racing Point: rinnovo di tre anni!

condividi
commenti
Perez invecchia alla Racing Point: rinnovo di tre anni!
Di:
30 ago 2019, 16:23

Il messicano, eccellente quinto nelle prove libere del GP del Belgio, è stato confermato dalla squadra di Lawrence Stroll con un contratto triennale.

Come nelle previsioni, Sergio Perez è stato confermato dalla Racing Point. Nulla di sorprendente se non fosse per la durata del contratto: ben tre anni!

Il pilota messicano è arrivato nella ex-Force India nel 2014, e nelle ultime sei stagioni è sempre stato un punto fermo della squadra, pur firmando sempre contratti per una sola stagione.

La sorpresa dell’annuncio confermato oggi dalla Racing Point è legato proprio alla decisione reciproca di legarsi per ben tre stagioni, ovvero fino al termine del Mondiale 2022.

“Sono molto contento di poter estendere la mia collaborazione con la squadra per i prossimi tre anni – ha confermato Perez – lavoro in questo gruppo da molto tempo, e queste persone sono diventate la mia seconda famiglia. Abbiamo raggiunto insieme dei grandi traguardi, e condividiamo la stessa passione per le corse. Sono stato colpito dalla direzione molto positiva che il team ha preso negli ultimi dodici mesi, e questo mi dà fiducia per il futuro. Credo che i tempi migliori debbano ancora arrivare e non vedo l'ora di festeggiare molti podi negli anni a venire”.

Soddisfatto anche Otmar Szafnauer, che nella conferenza stampa dei team principal tenutasi oggi prima della sessione FP2 aveva risposto ad una domanda sulla possibilità di confermare Perez con un eloquente…“magari lo confermiamo oggi”.

E così è stato: “Conosciamo molto bene Sergio ed è grandioso per noi aver potuto firmare un accordo a lungo termine. Negli ultimi sei anni lo abbiamo visto diventare un pilota molto completo, con un'eccellente velocità di qualificazione e un’eccezionale visione di gara. Sergio crede nel nostro progetto, e poter contare sul suo contributo fino alla fine del 2022 ci permette di pianificare al meglio il futuro. Il team continua a crescere e a svilupparsi, ed è importante avere un pilota con il livello di esperienza di Sergio, in particolare pensando ai nuovi regolamenti tecnici che arriveranno nel 2021”.

Perez diventa il secondo pilota, insieme a Leclerc, ad essere legato contrattualmente ad un team fino al termine del Mondiale 2022.

Scorrimento
Lista

Sergio Perez, Racing Point RP19

Sergio Perez, Racing Point RP19
1/12

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point

Sergio Perez, Racing Point
2/12

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point, in posa con i fan

Sergio Perez, Racing Point, in posa con i fan
3/12

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP19

Sergio Perez, Racing Point RP19
4/12

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP19, nel garage

Sergio Perez, Racing Point RP19, nel garage
5/12

Foto di: Glenn Dunbar / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP19

Sergio Perez, Racing Point RP19
6/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point,

Sergio Perez, Racing Point,
7/12

Foto di: Andrew Hone / Motorsport Images

Alexander Albon, Red Bull, e Sergio Perez, Racing Point

Alexander Albon, Red Bull, e Sergio Perez, Racing Point
8/12

Foto di: Simon Galloway / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point, parla con Mario Achi

Sergio Perez, Racing Point, parla con Mario Achi
9/12

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP19

Sergio Perez, Racing Point RP19
10/12

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP19, ai box durante le prove

Sergio Perez, Racing Point RP19, ai box durante le prove
11/12

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Sergio Perez, Racing Point RP19

Sergio Perez, Racing Point RP19
12/12

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Articolo successivo
Verstappen: "Sarà difficile stare vicini alle Ferrari qui"

Articolo precedente

Verstappen: "Sarà difficile stare vicini alle Ferrari qui"

Articolo successivo

Con 22 GP nel 2020 meno test e tre MGU-K

Con 22 GP nel 2020 meno test e tre MGU-K
Carica i commenti