Perez, deluso: "Colpito da un dolore crescente alla spalla"

Sergio Perez non è andato oltre l'ottavo posto nelle Qualifiche del GP di Spagna, soffrendo a causa di un dolore alla spalla sinistra che è cresciuto sempre più nel corso della prove ufficiali del Montmelo.

Perez, deluso: "Colpito da un dolore crescente alla spalla"

Per un Max Verstappen rivelatosi ancora una volta spina nel fianco delle Mercedes nel giorno delle 100 pole position in F1 di Lewis Hamilton, Sergio Perez rappresenta ancora il lato oscuro della Red Bull, quello meno brillante.

Il pilota messicano non è andato oltre l'ottavo tempo nelle Qualifiche del Gran Premio di Spagna svolte questo pomeriggio al Circuit de Barcelona-Catalunya, staccato di 924 millesimi dal compagno di squadra che si è piazzato in seconda posizione tra le due Mercedes W12.

Il periodo d'adattamento alla Red Bull è ancora in corso, soprattutto per un pilota che per anni ha guidato per la Force India-Racing Point. Ma oggi i problemi del messicano non sono stati solo a livello tecnico, quanto fisico. A spiegarlo è stato lo stesso Perez al termine delle Qualifiche.

"Ho faticato un po' in queste qualifiche. Non ero al 100%. Ho avuto un problema con una spalla nel corso delle Qualifiche e mi sono sentito sempre peggio. Ho parlato con il team e rivedremo tutto. Spero di tornare al 100% per la gara di domani".

"La spalla, come detto, è andata sempre peggio e ho faticato un po' troppo proprio per quel motivo. Speriamo di poter stare meglio domani. Mi fa male la spalla sinistra".

"Credo che il dolore sia arrivato a causa di una cosa che ho fatto in macchina. Non so esattamente cosa sia successo, ma penso di poter tornare a stare bene domani".

Perez ha spiegato di aver firmato un buon giro in Q1, ma di non essere più riuscito a migliorare in Q2 e, soprattutto, in Q3, finendo per accaparrarsi l'ottava posizione e la partenza in quarta fila.

"Nel corso delle Qualifiche ho fatto un buon giro in Q1, ma poi non sono riuscito a migliorarmi nelle altre sessioni. Il mio problema fisico non mi ha permesso di estrarre il meglio dalla monoposto e fare meglio in queste qualifiche".

"E' vero, oggi non sono andato bene soprattutto per causa mia, ma ho iniziato a fare miglioramenti rispetto alle prime gare. Ora ho un buon passo gara, lo abbiamo visto nelle libere di ieri. Dovremo concentrarci per lavorare sulla prestazione pura".

condividi
commenti
Piola: "La Red Bull ha preso l'azzardo di scaricare l'ala"

Articolo precedente

Piola: "La Red Bull ha preso l'azzardo di scaricare l'ala"

Articolo successivo

Hamilton: "E' stato il mio giro più bello, lo ricorderò per sempre"

Hamilton: "E' stato il mio giro più bello, lo ricorderò per sempre"
Carica i commenti