Formula 1
25 set
Race in
15 Ore
:
24 Minuti
:
26 Secondi
G
GP dell'Eifel
09 ott
Prossimo evento tra
12 giorni
G
GP del Portogallo
23 ott
Prossimo evento tra
26 giorni
G
GP di Turchia
13 nov
Prossimo evento tra
47 giorni
04 dic
Prossimo evento tra
68 giorni
G
GP di Abu Dhabi
11 dic
FP1 in
75 giorni

Perez conferma: "Lotta serrata con McLaren, Renault e... Ferrari"

condividi
commenti
Perez conferma: "Lotta serrata con McLaren, Renault e... Ferrari"
Di:

Il messicano della Racing Point svela dove il team dovrà lavorare per migliorare la RP20, ma anche quali sono le aspettative per il prossimo GP di Stiria che si correrà domenica.

Nel primo GP del Mondiale 2020 di F1 ci si attendeva molto dalla Racing Point, ma in gara le cose non sono andate nel verso giusto e sul podio, oltre al vincitore Bottas, sono finiti Charles Leclerc con la Ferrari e Lando Norris con la McLaren.

A qualche giorno dal GP d'Austria, i team di F1 tornano al Red Bull Ring per disputare il GP di Stiria, secondo appuntamento della stagione in cui il team di Silverstone cercherà di sistemare le cose che non hanno funzionato. L'obiettivo è quello di lottare per il podio, perché la RP20, sia sul passo gara che sul giro secco, si è dimostrata una vettura con il potenziale adeguato per poter raggiungere questo obiettivo.

"E' stato davvero bello lottare per le posizioni davanti, essere nel gruppo di Ferrari e McLaren", ha dichiarato Sergio Perez. "Abbiamo mostrato di avere un buon passo. Siamo stati competitivi in Qualifica, ma in gara siamo stati sfortunati e abbiamo sbagliato la strategia in gara. Abbiamo perso un potenziale podio. Mi aspetto in questo fine settimana di avere una lotta tra noi e le McLaren. Sarà molto interessante anche confrontarci nei prossimi circuiti".

Perez conferma quanto abbiamo potuto vedere la scorsa settimana. Le Racing Point dovranno vedersela per il podio con le McLaren, ma anche con le Renault e - inaspettatamente - con le Ferrari. Fino a poco prima della partenza del GP di domenica scorsa, le monoposto rosa erano le favorite per ambire alla terza posizione e insidiare la Red Bull di Max Verstappen.

"Siamo molto vicini alla McLaren. Lo scorso anno erano più forti di noi in Qualifica, mentre quest'anno siamo al loro livello. In gara le ho superate, ma la lotta tra noi è molto serrata, tanto che poi loro mi hanno superato. Ma non sarà una lotta solo con loro, bensì anche con le Renault e con le Ferrari. Sarà una lotta estremamente serrata, con i margini che saranno minimi. Dovremo essere bravi a sfruttare bene il nostro pacchetto per cercare di avere la meglio sugli avversari".

Molto interessanti inoltre le parole del messicano sui punti deboli della RP20. Ma anche quelle relative alle speranze di sviluppi che il team porterà più aanti nella stagione e che sono già stati programmati da tempo.

"Il punto debole della RP20 è come si esprime nelle curve a bassa e media velocità. E' lì dove dobbiamo migliorare di più. Penso che la velocità di punta sia buona. Speriamo di avere ancora margini di miglioramento. Conosciamo poco questa vettura, per cui questo fine settimana sarà un altro buon test per noi".

"Abbiamo già pensato a idee da provare durante il fine settimana per vedere quanto potremo progredire rispetto agli avversari, perché tutti i team troveranno soluzioni per andare più forte rispetto alla settimana passata. Nessuno 7 giorni fa ha massimizzato il proprio potenziale a livello di pacchetto vettura".

"Non ho mai avuto un'opportunità così per essere vicino ai primi, per poter lottare con i migliori sin dalla prima gara della stagione. Spero che il primo podio possa arrivare presto. Qualora potessimo fare un paio di podi in stagione, sarebbe buono".

Russell: "Il mio futuro dipende da Claire Williams"

Articolo precedente

Russell: "Il mio futuro dipende da Claire Williams"

Articolo successivo

F1: in Stiria AlphaTauri porta novità. Le proverà prima Kvyat

F1: in Stiria AlphaTauri porta novità. Le proverà prima Kvyat
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Stiria
Sotto-evento Giovedì
Autore Giacomo Rauli