Perez boccia la Sprint Qualifying: "Non è divertente"

Il messicano della Red Bull ha bocciato il format proposto per la terza volta in Brasile sottolineando come i rischi da prendere per i piloti siano eccessivi in rapporto ai benefici.

Perez boccia la Sprint Qualifying: "Non è divertente"

Tra Sergio Perez e la Sprint Qualifying non sboccia l’amore. Il pilota messicano, uno dei migliori interpreti nella gestione delle Pirelli in gara, non ha conquistato risultati di rilievo nei tre eventi in cui è stato provato questo nuovo format ed anche ieri, al termine della garetta del Brasile, ha criticato in modo deciso la corsa del sabato.

Checo, scattato dalla terza casella, è stato subito sopravanzato da Carlos Sainz e nonostante avesse deciso di prendere il via con la mescola media, a differenza del ferrarista partito con la soft, non è mai riuscito a sfruttare questo vantaggio quando il pilota della Ferrari ha accusato un crollo di prestazioni.

Per tutti e 24 i giri di gara Perez ha seguito come un’ombra la SF21 numero 55, ma non è mai riuscito a trovare il varco per infilarla complice anche un Sainz che si è difeso in maniera ineccepibile.

Conclusa la terza Sprint Qualifying dell’anno, Perez ha espresso tutte le proprie perplessità relativamente ad un format che, a detta del messicano, non porta alcun valore aggiunto al weekend di gara.

“Non penso che siano molto divertenti. Credo che siano state create principalmente per i fan, e se loro si divertono allora bene. Io, però, non mi diverto particolarmente”.

“C’è poca azione, non ci sono molti sorpassi o comunque la situazione in griglia non cambia radicalmente rispetto alla gara di domenica che resta quella principale”.

Carlos Sainz Jr, Ferrari SF21, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B

Carlos Sainz Jr, Ferrari SF21, Sergio Perez, Red Bull Racing RB16B

Photo by: Andy Hone / Motorsport Images

Lo storico di Perez in queste tre Sprint Qualifying è piuttosto misero. A Silverstone il pilota della Red Bull è  finito fuori pista ed ha chiuso in ultima posizione vanificando così il quinto tempo in qualifica, mentre a Monza il messicano è scattato dalla nona casella ed ha concluso nella medesima piazza.

Al termine della gara sprint del Brasile, Perez ha puntato l’indice contro quello che a suo dire è il problema maggiore di questo format.

“Non puoi azzardare molto perché in fase di sorpasso rischi di scontrarti con gli altri. Non è come una vera e propria gara. Difficilmente si guadagna qualcosa, ma si può perdere molto”.

Certo, si potrebbe obiettare che a differenza sua altri piloti hanno sfruttato al meglio i 24 giri a disposizione.

Se si pensa a quanto fatto da Sainz, scattato dalla quinta casella e salito addirittura in seconda piazza prima di essere sopravanzato daccapo da Verstappen, o a quanto fatto da Hamilton, bravissimo nello sfruttare al massimo il potenziale della W12 per risalire dall’ultima alla quinta posizione, si può notare come in questi casi l’aggressività abbia pagato.

“Ovviamente avrei potuto essere un po' più aggressivo, prendere dei rischi. Speravo davvero di poter superare Carlos e scappare con i primi due”, ha dichiarato il messicano quando gli è stato fatto notare come non sia stato in grado di far valere il potenziale della sua RB16B contro la ben più modesta Ferrari di Sainz.

Perez, infine, ha poi voluto parlare della splendida rimonta compiuta da Lewis Hamilton. Checo, così come fatto notare ieri da Christian Horner, si è detto certo che il pilota della Mercedes oggi sarà in grado di lottare per il podio.

Leggi anche:

“Sono rimasto sorpreso della rimonta che ha compiuto. Ha mostrato un passo incredibile. Lewis ha una velocità massima pazzesca. Ho visto alcuni dei sorpassi che ha compiuto, come quello ai danni di Nossi, ed è stato impressionante considerando quanto era lontano”.

“Sono certo che prima o poi risalirà. Farà parte del gruppo di vertice per la gara di oggi”.

condividi
commenti
F1 | Kimi cambia l'ala rotta e parte dalla pit lane a San Paolo
Articolo precedente

F1 | Kimi cambia l'ala rotta e parte dalla pit lane a San Paolo

Articolo successivo

LIVE Formula 1 | Gran Premio di San Paolo: Gara

LIVE Formula 1 | Gran Premio di San Paolo: Gara
Carica i commenti