Papà Stroll positivo al COVID, non sarà presente a Portimao

Il titolare del team Racing Point non sarà presente al GP del Portogallo: Lawrence Stroll, infatti, ha contratto il COVID-19 e si è messo in isolamento. Otmar Szafnauer esclude che padre e figlio possano essersi contagiati direttamente perchè il genitore ha saltato le gare di Sochi e Nurburgring essendo in Gran Bretagna per definire delle questioni legate all'Aston Martin. Lance, invece, tornerà alla guida della RP20 a Portimao

Papà Stroll positivo al COVID, non sarà presente a Portimao

Il proprietario del Racing Point Lawrence Stroll è risultato positivo al test Covid 19 effettuato lo stesso giorno del figlio Lance.

La conferma è arrivata dal team principal della squadra, Otmar Szafnauer, il quale ha sottolineato come i due non siano però stati a contatto nei giorni precedenti ai test che hanno confermato la positività.

“Lawrence non è stato presente ad alcune gare – ha chiarito Szafnauer – a causa dei molti impegni legati ad Aston Martin. Per motivi di lavoro ha rinunciato alle trasferte di Sochi e Nurburgring e, durante il suo periodo in Aston, si è sottoposto a regolari test Covid. Il venerdì (alla vigilia del Gran Premio dell’Eifel) è risultato negativo, poi ha svolto un ulteriore tampone insieme a Lance la domenica successiva (nella residenza Svizzera), ed entrambi sono risultati positivi”.

A quanto dichiarato da Szafnauer, mentre Lance era in Germania per il weekend di gara, il padre era nel Regno Unito, motivo per cui è escludere che possano essersi contagiati direttamente.

Il proprietario della Racing Point non sarà quindi presente a Portimao, mentre non ci sono problemi per Lance, arrivato regolarmente in Algarve dopo il test negativo dei giorni scorsi che ha dato il via libera al ritorno in pista, ma il team ha comunque messo in pre-allarme Nico Hulkenberg che è in Portogallo nella veste di terzo pilota. Non si sa mai...

condividi
commenti
Racing Point: warning dalla FIA per il caso COVID di Stroll

Articolo precedente

Racing Point: warning dalla FIA per il caso COVID di Stroll

Articolo successivo

Steiner: “Due esordienti in Haas? Tutto è possibile”

Steiner: “Due esordienti in Haas? Tutto è possibile”
Carica i commenti