Pannelli luminosi obbligatori nei circuiti di F1 e MotoGP dal 2022

Nel quadro di una nuova iniziativa per la sicurezza, a partire dal 2022 saranno installati pannelli luminosi ad alta tecnologia su tutti i circuiti di Formula 1 e MotoGP.

Pannelli luminosi obbligatori nei circuiti di F1 e MotoGP dal 2022

I segnali luminosi sono già diventati una consuetudine in Formula 1, con l'utilizzo di indicatori di smistamento supplementari che contribuiscono a rafforzare le informazioni delle tradizionali bandiere di segnalazione.

Questi vengono utilizzati per indicare una serie di informazioni che vanno oltre le consuete segnalazioni delle bandiere, compresi gli aggiornamenti sul meteo, la sicurezza, la Virtual Safety Car e se la pitlane è chiusa.

Al momento i pannelli luminosi sono stati trasportati da una pista all'altra dal promoter della Formula 1, quindi non sono installati in maniera permanente sui circuiti.

Tuttavia, a seguito di discussioni tra gli organi di governo delle corse automobilistiche (FIA) e motociclistiche (FIM), è stato concordato un piano per l'installazione dei pannelli luminosi sui circuiti.

Questo significa che i pannelli di sicurezza utilizzati quasi esclusivamente in F1 saranno ora disponibili per una serie di altre categorie sia automobilistiche che motociclistiche.

Come parte di un nuovo requisitio, tutti i circuiti di Grado 1 FIA, che ospitano la Formula 1, e quelli di Grado A FIM, che invece ospitano la MotoGP, dovranno montare i pannelli luminosi omologati a partire dal 2022. Una bella novità soprattutto per la MotoGP, che fino ad oggi non ha potuto usufruirne regolarmente.

Dal 2023, anche i circuiti che ospitano il Mondiale Endurance ed il Mondiale Superbike dovranno montare questi pannelli.

Stuart Robertson, responsabile FIA per la sicurezza dei circuiti e dei rally, ha detto: "Questo è un altro passo importante nella collaborazione tra FIA e FIM sulla sicurezza dei circuiti. Garantirà che tutti i campionati che gareggiano su questi circuiti di alto livello possano avere accesso alle più recenti innovazioni in materia di sicurezz".

Franck Vayssié, direttore della commissione gare in circuito della FIM, ha aggiunto: "La FIM e la FIA condividono un forte legame in termini di sicurezza e questo rafforza ulteriormente la cooperazione".

"Rendere obbligatori questi pannelli luminosi nei circuiti FIM che ospitano la MotoGP, la Superbike ed il Mondiale Endurance contribuirà a garantire i più alti livelli di sicurezza per tutte le serie che gareggiano su questi circuiti di alto livello".

condividi
commenti
Futuro in IMSA per Kevin Magnussen con la Cadillac di Ganassi
Articolo precedente

Futuro in IMSA per Kevin Magnussen con la Cadillac di Ganassi

Articolo successivo

Ferrari: si misurano le flessioni del diffusore

Ferrari: si misurano le flessioni del diffusore
Carica i commenti