Norris: "La Ferrari è palesemente più veloce di noi"

L'aggiornamento dell'ibrido sulla power unit della Ferrari ha consentito al team di Maranello di chiudere il gap prestazionale dalla McLaren. Parola di Lando Norris ed Andreas Seidl.

Norris: "La Ferrari è palesemente più veloce di noi"

Cosa succede alla McLaren? Il team di Woking sembrava saldamente ancorato alla terza posizione in classifica Costruttori e la doppietta ottenuta a Monza con Daniel Ricciardo e Lando Norris aveva segnato il ritorno alla vittoria per la scuderia inglese dopo una astinenza che durava addirittura dal 2012.

A Sochi, appuntamento seguente al GP d’Italia, Lando Norris ha sfiorato il successo prima che l’arrivo della pioggia nel finale e la decisione errata di non entrare ai box per montare le intermedie lo facessero retrocedere in settima piazza.

Dalla Turchia in poi, però, qualcosa è cambiato. La Ferrari ha introdotto anche sulla monoposto di Carlos Sainz la power unit aggiornata nell’ibrido e ad Austin, in una gara dove entrambi i piloti del Cavallino non hanno dovuto scontare penalità in griglia, si è visto come la nuova power unit abbia consentito alla Scuderia di chiudere il gap dalla McLaren.

Lando Norris, McLaren MCL35M

Lando Norris, McLaren MCL35M

Photo by: Glenn Dunbar / Motorsport Images

A sottolineare il grande passo avanti compiuto dal team di Maranello è stato Lando Norris. L’inglese, che ad Austin ha condotto una gara anonima, ha evidenziato come le SF21 di Leclerc e Sainz siano adesso nettamente superiori alle MCL35M.

“La Ferrari è stata chiaramente più veloce di noi. Forse non può sembrare così dato che Carlos è rimasto bloccato alle spalle di Daniel, ma se fosse riuscito a passarlo sarebbe scappato via come ha fatto Charles”.

“Per tutto il weekend non abbiamo mai avuto lo stesso passo della Ferrari. Loro sono sicuramente in vantaggio al momento. Forse non hanno la monoposto più veloce su tutti i tracciati, ma è più consistente della nostra e più guidabile”.

“Questo però non cambia il nostro approccio. Cercheremo di spingere per restare davanti. Non è certamente quello che vogliamo giunti a questo punto della stagione, ma dobbiamo cercare di fare qualcosa per tornare davanti a loro”.

Leggi anche:

Identico pensiero è stato espresso anche da Andreas Seidl al termine del GP degli Stati Uniti. Il team principal della McLaren ha attribuito all’aggiornamento della power unit il salto di qualità compiuto dalla Ferrari in queste ultime gare ed ha spronato la propria squadra a dare il massimo per chiudere la stagione davanti alla Scuderia.

“Hanno fatto un buon passo in avanti con il loro pacchetto, anche grazie all’aggiornamento apportato sulla power unit. Questo gli ha dato un vantaggio e si è visto soprattutto in queste ultime due gare”.

“Questa è la situazione attuale, ma noi dobbiamo restare concentrati. Siamo consapevoli che non avremo più aggiornamenti in arrivo né per quanto riguarda la vettura né per quanto riguarda il motore, ma sappiamo che arriveranno piste più favorevoli a noi ed altre più favorevoli alla Ferrari”.

“Sarà fondamentale estrarre il massimo dalla vettura ogni fine settimana per ottenere il maggior numero di punti. Dovremo avere gare pulite ed adottare la migliore strategia possibile e speriamo che questo sia sufficiente per combattere fino all’ultimo giro di Abu Dhabi”.

condividi
commenti
F1 | Ceccarelli: “Hamilton più vicino a una crisi di nervi?
Articolo precedente

F1 | Ceccarelli: “Hamilton più vicino a una crisi di nervi?

Articolo successivo

Mercedes: l'abbassatore posteriore non è facile da copiare

Mercedes: l'abbassatore posteriore non è facile da copiare
Carica i commenti