Norris incredulo per la pole: "Ho rischiato parecchio"

Il pilota della McLaren è riuscito a sorprendere tutti e conquistare la prima pole in Formula 1. La scelta di montare le slick nel finale ha pagato, ma Lando ha preso molti rischi per restare in pista.

Norris incredulo per la pole: "Ho rischiato parecchio"

Bahrain, 6 aprile 2018. Ha dovuto attendere 3 anni e mezzo Lando Norris per tornare ad assaporare il gusto di una pole. Se all’epoca il giro più veloce lo aveva realizzato all’esordio in Formula 2, oggi il pilota della McLaren è riuscito ad imporsi per la prima volta in Formula 1 al termine di una sessione resa imprevedibile dall’evoluzione della pista.

Il meteo, così come la strategia, ha giocato un ruolo fondamentale per questo risultato inatteso. Se tutti, infatti, si aspettavano una prima fila monopolizzata Mercedes, a sorpresa è stato Norris a conquistare la pole grazie al crono di 1’41’’993.

L’asfalto del tracciato di Sochi, dopo il nubifragio del mattino, ha iniziato ad asciugarsi proprio in occasione del Q3 e nei minuti finali del turno tutti i piloti hanno deciso di montare gomme slick soft. Norris ha indovinato il timing perfetto, compiendo un giro supplementare rivelatosi fondamentale per mandare in temperatura le coperture, e quando è transitato sotto la bandiera a scacchi è riuscito a strappare la pole a Carlos Sainz con un margine di ben mezzo secondo.

“Fantastico, non so cosa dire. È stata una sessione incredibile. Stava andando già molto bene, ma nel finale abbiamo deciso di montare le slick ed è stata la decisione giusta. Non pensavamo assolutamente di fare la pole”. Sono state queste le prime parole di un Norris ancora incredulo una volta abbandonato l’abitacolo della sua McLaren.

“Devo ringraziare il team perché ha fatto un lavoro fantastico”, ha poi proseguito un Lando consapevole dell’ottima strategia studiata dalla McLaren nel pomeriggio di Sochi.

Norris ha poi spiegato di aver faticato più del previsto per restare in pista con le gomme da asciutto. Un rischio che alla fine si è rivelato vincente.

“Oggi è stata dura in pista. Non voglio elogiarmi troppo, ma era complicato perché mi trovavo nella situazione di crossover. Al primo tentativo ero più lento di due secondi e non pensavo di potermi migliorare così tanto, ma ho mantenuto le gomme in temperatura. Ho rischiato parecchio, ma l’azzardo ha pagato”.

Per la McLaren questo sembra essere un periodo d’oro. Dopo la buia parentesi del rapporto con Honda, lo storico team britannico è riuscito a risalire la china per poi tornare alla vittoria, con una clamorosa doppietta, due settimane fa a Monza. La pole odierna rappresenta la ciliegina sulla torta per la squadra di Woking.

Leggi anche:

 “Dopo Monza non pensavamo di andare in pole, ma queste sono le condizioni che dobbiamo cogliere al volo. Speriamo di poter proseguire così anche domani”.

Considerando la posizione di partenza di Lewis Hamilton (4°), di Valtteri Bottas (7°) e di Max Verstappen (20°), Lando potrà sfruttare l’occasione per convertire la prima pole in una prima vittoria in F1?

“Non penso a domani, non penso a cosa accadrà in curva 1. Ovviamente spero di essere primo alla prima curva, ma voglio godermi questa mia prima pole e spero che sia la prima di molte. Non voglio aggiungere nient’altro”.

Lando Norris, McLaren MCL35M

Lando Norris, McLaren MCL35M

Photo by: Zak Mauger / Motorsport Images

condividi
commenti
F1, Sochi: Norris in pole davanti a Sainz e Russell!

Articolo precedente

F1, Sochi: Norris in pole davanti a Sainz e Russell!

Articolo successivo

Sainz: "Spero di passare Norris al via sfruttando la scia"

Sainz: "Spero di passare Norris al via sfruttando la scia"
Carica i commenti