Norris: "Il pit libero con bandiera rossa deve essere abolito"

Il pilota inglese ha criticato la regola che consente ai piloti di effettuare un pit libero in regime di bandiera rossa ed ha chiesto a gran voce che venga modificata per non vanificare gli sforzi in pista.

Norris: "Il pit libero con bandiera rossa deve essere abolito"

È stato un Gran Premio di Jeddah in chiaroscuro per la McLaren. Il team inglese, infatti, ha visto Daniel Ricciardo conquistare il quinto posto, mentre Lando Norris non è riuscito a fare meglio del decimo ed adesso, quando al termine della stagione manca soltanto l’ultimo appuntamento di Abu Dhabi, il distacco in classifica dalla Ferrari è di 38,5 punti.

Norris, inoltre, si è visto scavalcare nella classifica riservata ai piloti da Charles Leclerc. Il monegasco della Ferrari attualmente occupa la quinta posizione con 158 punti, mentre l’inglese della McLaren è retrocesso in sesta, a quota 154, ed è tallonato da Carlos Sainz distante appena 4,5 punti.

Al termine di una gara caotica Norris si è scagliato contro la direzione gara e, nello specifico, contro la regola che consente il cambio gomme in regime di bandiera rossa.

Lando stava viaggiando in sesta posizione quando Mick Schumacher è andato ad impattare violentemente contro le barriere in curva 22 e quando la corsa è stata neutralizzata con safety car Norris è entrato ai box per montare le Pirelli hard per poi tornare in pista in quattordicesima posizione complice il mancato stop di molti altri piloti che lo seguivano.

Leggi anche:

La decisione della McLaren sembrava strategicamente corretta, ma quando poco dopo la direzione gara ha deciso di esporre la bandiera rossa per consentire ai commissari di percorso di ripristinare le barriere danneggiate dalla Haas del tedesco il GP di Norris ha preso una piega imprevista.

"È successo un paio di volte lo scorso anno a Monza ed anche al Mugello. Mi trovo sempre dalla parte sbagliata, quindi probabilmente sono il pilota più penalizzato rispetto ad altri, ma penso che sia solo una regola molto ingiusta che dovrebbe essere eliminata".

"Penso che dovrebbero cambiarla ed introdurre un pitstop obbligatorio con uno dei due diversi set di gomme. Così com’è rovina tutto. Tutto l’impegno profuso svanisce per colpa di una stupida regola".

Lando Norris, McLaren MCL35M

Lando Norris, McLaren MCL35M

Photo by: Erik Junius

"Avevo già affrontato questo argomento in entrambe le occasioni. Posso dire ciò che voglio, ma non sono io che scrivo le regole”.

"Ovviamente questa regola rende tutto eccitante dal punto di vista televisivo, e se questo è ciò su cui vogliono concentrarsi allora non la cambieranno, ma dal mio punto di vista penso che rovini le corse".

Il decimo posto di Jeddah segue il nono ottenuto in Qatar ed il decimo raccolto in Brasile. Una serie di risultati oggettivamente deludenti, ma che secondo Norris sono stati determinati da fattori esterni, come la foratura nella gara di Losail, che hanno impedito alla McLaren di mostrare il vero potenziale.

“È uno schifo. Avremmo meritato molto di più, abbiamo fatto un lavoro migliore rispetto al risultato raccolto. In Qatar e qui avremmo potuto raccogliere dei buoni punti”.

“In entrambe le occasioni avremmo potuto chiudere davanti alla Ferrari e recuperare qualche punto nel Costruttori. Forse non cambierà il risultato finale, ma saremmo stati molto più vicini a loro in classifica”.

condividi
commenti
F1 | Masi: "Le trattative con i team? Avvenivano anche prima!"
Articolo precedente

F1 | Masi: "Le trattative con i team? Avvenivano anche prima!"

Articolo successivo

F1 | Haas a corto di ricambi dopo il doppio botto di Jeddah

F1 | Haas a corto di ricambi dopo il doppio botto di Jeddah
Carica i commenti