Norris: "Il pit lento mi è costato il terzo gradino del podio"

Il pilota della McLaren ha chiuso il GP di Silverstone al quarto posto, andando ancora una volta a punti, ma ha ammesso di aver perso l'opportunità di puntare al podio a causa di una sosta lenta che ha pregiudicato la sua gara.

Norris: "Il pit lento mi è costato il terzo gradino del podio"

Tra il contatto avvenuto al primo giro tra Max Verstappen e Lewis Hamilton, e la rimonta furiosa dell’inglese nel finale grazie alla quale è riuscito a beffare Charles Leclerc a due giri dal termine, è passata in secondo piano la splendida gara di Lando Norris.

Il pilota della McLaren ha occupato a lungo la terza posizione, ma un pit stop lento lo ha privato di un piazzamento a podio che avrebbe sottolineato ulteriormente la spettacolare stagione che sta disputando quest’anno.

Norris è l’unico pilota andato sempre a punti da inizio 2021, ed attualmente occupa la terza posizione in classifica con 113 punti precedendo Valtteri Bottas di cinque lunghezze.

Al termine del GP di Silverstone, Lando non ha nascosto l’amarezza per una sosta lenta che si è rivelata determinante per farlo retrocedere in quarta piazza.

“Ho provato un mix di sensazioni contrastanti. Senza dubbio non sono stato contento di tornare in pista in quella posizione, ma alla fine dobbiamo chiederci se saremmo stati in grado di mantenere il terzo posto visto quanto forte andavano le Mercedes con le gomme hard rispetto a tutti gli altri”.

“Non so che risultato avremmo potuto ottenere, ma mi sarebbe piaciuto poter lottare di fronte a tutti i fan presenti a Silverstone. Avrei avuto una possibilità ed ho avvertito da tutti la motivazione per spingere per quel risultato”.

Lando ha poi parlato del pit e di come quei secondi di attesa gli siano sembrati interminabili. Il tempo perso nella piazzola di sosta ha mandato all’aria una gara sino a quel momento perfetta.

“Non so quanto tempo sono rimasto fermo. Forse otto secondi o qualcosa del genere. Ciò di cui avevamo bisogno era un pit perfetto per tornare in pista davanti a Bottas, ma la cosa peggiore è stata tornare alle spalle di Fernando”.

“Quando ero dietro di lui ho distrutto le mie gomme ed ho rovinato l’intero stint. È stata una beffa doppia per me”.

Nonostante l’amarezza per l’accaduto, Norris si è rivelato un vero uomo squadra quando ha voluto sottolineare il grande lavoro svolto quest’anno dal suo team.

“I ragazzi hanno compiuto un grande lavoro sino ad oggi ed abbiamo fatto dei grandi progressi. Anche nei pit siamo migliorati costantemente e questa è stata l’unica sosta negativa sino ad ora”.

condividi
commenti
Hamilton, Verstappen e Wolff: fiera degli errori a Silverstone

Articolo precedente

Hamilton, Verstappen e Wolff: fiera degli errori a Silverstone

Articolo successivo

Ceccarelli: "La sfida psicologica tra Max e Lewis sarà durissima"

Ceccarelli: "La sfida psicologica tra Max e Lewis sarà durissima"
Carica i commenti