Muso lungo e speranze di Vettel: "Distacco bugiardo, potevamo sicuramente fare di più. La gara è altra storia"

condividi
commenti
Muso lungo e speranze di Vettel:
Di: Francesco Corghi
15 set 2018, 15:17

Il terzo crono in qualifica del tedesco delude moltissimo le aspettative di una Ferrari indicata come vettura da battere a Singapore. Con Hamilton davanti e Verstappen nel mezzo bisognerà cercare subito di marcare stretto il pilota Mercedes per poi sfruttare il potenziale di una Rossa che oggi sembra non aver reso come avrebbe dovuto.

Ha un volto tiratissimo Sebastian Vettel al termine delle qualifiche di Singapore, dove non solo il ferrarista non è riuscito a replicare le buone cose mostrate nelle varie sessioni di prove libere, ma si è visto battuto dal rivale Lewis Hamilton autore di una fantastica pole position.

Il tedesco ha chiuso solamente terzo beccandosi addirittura oltre 6 decimi di distacco dal Campione in carica della Mercedes, con la Ferrari che ha deluso le aspettative e dovrà partire dalla seconda fila dello schieramento dietro anche alla Red Bull di Max Verstappen.

"Il distacco dagli altri mi sorprende e sicuramente non è bello, ma penso anche che sia un po' bugiardo perché il potenziale per fare meglio lo avevamo - ha detto Vettel molto deluso a fine prove - Chiaramente siamo lontani dalla posizione che volevamo ottenere, su questo non posso nascondermi".

Leggi anche:

Il tracciato di Marina Bay è ovviamente uno dei più duri per via del poco spazio, ma il guaio non è stato il traffico incontrato, bensì dal basso rendimento di una SF71H che il pilota del Cavallino non è riuscito a spremere a dovere.

"Non c'è stato un problema particolare come traffico o cose del genere, semplicemente è stato difficile a trovare il ritmo senza tirare fuori il massimo dal nostro pacchetto. La qualifica è senz'altro deludente, è stata una sessione molto combattuta, eravamo tutti lì davanti e potevamo sicuramente giocarcela. Oggi gli altri hanno fatto meglio di noi ed è per questo che siamo solo terzi. In Q2 abbiamo provato ad andare con le Ultrasoft, purtroppo non hanno funzionato come speravamo, ma poi abbiamo visto che le Hypersoft le hanno messe tutti. E comunque il tempo per la pole lo si fa in Q3, dove abbiamo fallito".

Ora in gara toccherà rimontare o quantomeno stare attaccati ad Hamilton per non farlo scappare via, cosa che Seb vede possibile prevedendo un GP tiratissimo.

"La gara è un altro discorso e penso che domani le cose saranno diverse, il passo ce l'abbiamo e abbiamo la possibilità di fare di più. Non vedo qualcuno in grado di compiere miracoli o poter scappare via, secondo me siamo tutti lì a giocarcela, per cui vedremo come andrà".

 
Prossimo articolo Formula 1
Hamilton: "E' stato un giro praticamente perfetto, non penso che avrei potuto fare di meglio"

Articolo precedente

Hamilton: "E' stato un giro praticamente perfetto, non penso che avrei potuto fare di meglio"

Articolo successivo

Verstappen: "Non so se avrei strappato la pole a Lewis ma è stata la mia migliore qualifica"

Verstappen: "Non so se avrei strappato la pole a Lewis ma è stata la mia migliore qualifica"
Carica i commenti