Muso basso per la Virgin MVR-02

Muso basso per la Virgin MVR-02

Scelta decisamente contro tendenza per la monoposto realizzata da Nick Wirth

Questa mattina, presso il BBC Television Center, la Virgin Racing ha presentato la sua nuova monoposto, che un pò a sorpresa non si chiama VR-02 come previsto, bensì MVR-02. La comparsa di questa M nel nome è un riconoscimento per la Marussia, costruttore di auto sportive russo che recentemente ha acquistato un pacchetto azionario della squadra di Richard Branson. Guardando questa vettura, la cosa che colpisce particolarmente, perchè in controtendenza con tutte le altre macchine presentate fino ad oggi, è il muso, che è decisamente il più basso tra quelli visti nel 2011. Sul retrotreno invece le scelte sembrano in linea con il resto del gruppo, con pance molto rastremate ed la parte conclusiva della monoposto che è stata molto miniaturizzata rispetto alla sua antenata VR-01. Alta invece la posizione scelta per le prese d'aria dei radiatori. Proprio come la vettura realizzata nel 2010, anche questa è stata progettata e sviluppata dalla Wirth Research sfruttando esclusivamente il CFD (computational fluid dynamics), preferendo ancora una volta il lavoro virtuale a quello in galleria del vento. Il debutto in pista è previsto per i test di questa settimana a Jerez de la Frontera, dove si alterneranno i due piloti titolari Timo Glock e Jerome d'Ambrosio.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie