Mosley perde l'ultima causa legata all'orgia nazista

Mosley perde l'ultima causa legata all'orgia nazista

La Corte per i Diritti Umani di Strasburgo gli da torto riguardo alle questioni di privacy

Max Mosley è uscito sconfitto dall'ultimo appello legale relativo allo scandalo sessuale a sfondo nazista di cui si era reso protagonista tre anni fa. Nel 2008, il quotidiano News of the World pubblicò diverse immagini dell'allora presidente della FIA "impegnato" in un'orgia sadomaso a sfondo nazista (non bisogna dimenticare che il padre era un leader del partito negli anni '30). Successivamente alla vicenda, per la quale comunque Mosley ha ricevuto un importante indennizzo economico, l'ex presidente aveva avviato anche un'altra azione legale presso la Corte per i Diritti Umani di Strasburgo, con la quale sosteneva che prima di pubblicare le immagini ed il video relativi, la redazione avrebbe dovuto informarlo di essere in possesso di questo materiale. Ovviamente, appellandosi al concetto della libertà di stampa, la Corte ha dato torto a Mosley, spiegando che il direttore di una testata non può essere obbligato ad informare i soggetti coinvolti nelle notizie che stanno per essere divulgate. Questo anche per prevenire eventuali tentativi di estorsione ai danni proprio delle porsone coinvolte.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie