Montreal, qualche problema di troppo per Red Bull

Montreal, qualche problema di troppo per Red Bull

Le RB10 hanno palesato qualche problema di troppo nei primi due turni di libere di Montreal.

Primi due turni di libere a Montreal più difficili del previsto per la Red Bull. Il team campione del mondo in carica si è trovato in difficoltà sin dalla sessione mattutina, con le RB10 non più incollate al suolo come avveniva nel recente passato. Vettel e Ricciardo hanno dovuto fare i conti con una vettura con meno carico aerodinamico del solito per precisa scelta del team, così da sopperire alla carenza di cavalli del V6 turbo renault. "Abbiamo avuto problemi al cambio, che ci hanno impedito di svolgere al meglio il nostro programma di lavoro - ha ammesso Sebastian Vettel - anche se, verso la metà del secondo turno di libere, abbiamo risolto il problema e abbiamo cercato di trovare il giusto compromesso per qualifiche e gara, anche se una simulazione gara non siamo riusciti a compierla per intero. Il feeling è buono, così come la nostra giornata, ma dobbiamo lavorare di più per raggiungere i livelli mostrati dalla Mercedes". Più pessimista Daniel Ricciardo, in palese difficoltà con l'assetto della sua RB10, che presenta inoltre problemi di potenza sui rettilinei: "Questo pomeriggio non è andato affatto bene per noi. Sono davvero molto lento e non so come spiegarmelo. Non so proprio il perché. Stanotte proveremo a lavorare per risolvere i problemi sorti oggi. Non ho feeling con la vettura e nemmeno tanta velocità. Non capisco il distacco da Vettel e dai primi. Sono confuso".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel , Daniel Ricciardo
Articolo di tipo Ultime notizie