Formula 1
03 lug
-
05 lug
Evento concluso
10 lug
-
12 lug
Evento concluso
G
GP 70° Anniversario
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
22 giorni
04 set
-
06 set
FP1 in
50 giorni
G
GP del Messico
30 ott
-
01 nov
FP1 in
107 giorni
G
GP del Brasile
13 nov
-
15 nov
FP1 in
121 giorni
G
GP da Abu Dhabi
27 nov
-
29 nov
FP1 in
134 giorni

Montreal, Libere 2: Leclerc fa volare le Ferrari, mentre Hamilton sbatte!

condividi
commenti
Montreal, Libere 2: Leclerc fa volare le Ferrari, mentre Hamilton sbatte!
Di:
7 giu 2019, 19:32

Nella simulazione da qualifica due SF90 davanti alle Mercedes nella seconda sessione di prove libere del GP del Canada. Bottas con la Mercedes è terzo a 134 millesimi, mentre Hamilton ha urtato il muro della curva 9. Stupisce Sainz quarto con la McLaren.

Due Ferrari davanti alla Mercedes. La seconda sessione di prove libere del GP del Canada dà risultati molto diversi da quanto avevamo visto nel turno del mattino.Charles Leclerc è stato il più veloce in 1'12"177 con le gomme Soft: la prestazione è stata migliore rispetto allo scorso anno solo di due decimi, ma la temperatura dell'asfalto è arrivata a 49 gradi e sulla pista dell'Isola di Notre Dame c'era un vento fastidioso per cui è difficile valutare questo dato.

Leggi anche:

Leclerc ha preceduto di appena 74 millesimi il compagno di squadra, Sebastian Vettel, dopo che i due ferraristi hanno deliberato la configurazione della SF90 con cui vogliono proseguire il weekend: i tecnici del Cavallino hanno avuto la conferma che possono sfidare le Mercedes con l'aerodinamica più carica e un assetto Rake piuttosto estremo.e i cestelli dei freni aperti. Charles cancella le intemperanze di Monte Carlo mostrando una Rossa capace di un buon giro secco.

Ma attenzione, perché Valtteri Bottas terzo è a un soffio: il finlandese con 1'12"311 è arrivato ad appena 134 millesimi da Leclerc con la Mercedes dotata del motore Phase 2 (questa mattina Valtteri aveva avuto solo un problema al sistema di alimentazione che lo aveva rallentato a fine turno). Ma a far riflettere deve essere il quarto posto di Carlos Sainz con la McLaren-Renault: lo spagnolo ha colto un eccellente 1'12"553 che è a meno di quattro decimi della vetta. E' evidente che la MCL34 non è certo cresciuta al punto da rivaleggiare con Ferrari e Mercedes, per cui aspettiamoci delle sorprese domani in qualifica. Chi sta bluffando con benzina e mappatura dei motori?

Il dato importante in funzione della gara è che la Mercedes in passo gara con le Soft non ha mostrato un passo sorprendente, per cui non ci stupiremmo affatto che le W10 possano provare a qualificarsi con le gomme gialle, mentre la gomma da gara migliore sembra la Hard, visto che la Rossa dura davvero poco. Stiamo parlando della Bianca che la Ferrari non ha selezionato se non per un treno utile eventualmente in gara. Così è stato impedito ai piloti del Cavallino di fare almeno un long run: insomma a Maranello devono impostare una strategia di gara senza poter valutare una delle tre mescole. Ma che senso ha?

E Lewis Hamilton? Ha sbattuto con la posteriore destra alla curva 9 mentre era in pista con le Medie. Ha ottenuto il sesto tempo (pagando 761 millesimi), ma non ha fatto il suo tentativo da qualifica, nè la simulazione di gara. Urtando il muro ha danneggiato gomma, cerchio, fondo e cambio: i meccanici di Brackley si sono subito messi al lavoro per riparare la sua freccia d'argento, ma la toccata avrà delle ripercussioni sul morale del penta-campione?

Non deve sorprendere, quindi, di vedere Kevin Magnussen quinto con l'eccellente Haas, con Sergio Perez settimo con la Racing Point seguita delle due Renault di Daniel Ricciardo e Nico Hulkenberg.

E le Red Bull? Pierre Gasly è 12esimo con la migliore RB15: il francese ha continuato a fare confusione tagliando spesso le chicane, mentre Max Verstappen non ha tentato la qualifica perché ha dovuto abortire il giro buono dopo aver strisciato con il "muro dei campioni" per cui il suo 13esimo tempo non conta. L'olandese è tornato in pista con le gomme Hard a fine sessione per tentare un mini-long run.

E allora non deve stupire il decimo tempo di Lance Stroll con la Racing Point davanti a Lando Norris con la McLaren: questa volta il ragazzino paga sette decimi da Sainz che è stato strepitoso...

Non ha impressionato la Toro Rosso con Alexander Albon 14esimo davanti a Daniil Kvyat. Non impressiona nemmeno l'Alfa Romeo con Kimi Raikkonen 16esimo separato da Antonio Giovinazzi dalla Haas del deludente Romain Grosjean che sarà investigato con Stroll per i dispetti che si sono fatti mentre erano appaiati.

Giovinazzi ha saltato oltre un'ora perché il team di Hinwil gli ha dovuto sostituire il cambio dopo la toccata alla curva 9 di questa mattina e l'italiano non ha provato il giro lanciato. A chiudere le due Williams con George Russell che ha preceduto Robert Kubica di un paio di decimi.

Cla Pilota Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 Monaco Charles Leclerc 39 1'12.177     217.515
2 Germany Sebastian Vettel 38 1'12.251 0.074 0.074 217.292
3 Finland Valtteri Bottas 46 1'12.311 0.134 0.060 217.112
4 Spain Carlos Sainz Jr. 45 1'12.553 0.376 0.242 216.388
5 Denmark Kevin Magnussen 41 1'12.935 0.758 0.382 215.254
6 United Kingdom Lewis Hamilton 8 1'12.938 0.761 0.003 215.245
7 Mexico Sergio Perez 39 1'13.003 0.826 0.065 215.054
8 Australia Daniel Ricciardo 40 1'13.016 0.839 0.013 215.015
9 Germany Nico Hulkenberg 42 1'13.168 0.991 0.152 214.569
10 Canada Lance Stroll 37 1'13.171 0.994 0.003 214.560
11 United Kingdom Lando Norris 38 1'13.249 1.072 0.078 214.331
12 France Pierre Gasly 38 1'13.345 1.168 0.096 214.051
13 Netherlands Max Verstappen 22 1'13.388 1.211 0.043 213.925
14 Thailand Alexander Albon 45 1'13.436 1.259 0.048 213.786
15 Russian Federation Daniil Kvyat 40 1'13.521 1.344 0.085 213.538
16 Finland Kimi Raikkonen 41 1'13.542 1.365 0.021 213.478
17 France Romain Grosjean 39 1'13.598 1.421 0.056 213.315
18 Italy Antonio Giovinazzi 16 1'14.870 2.693 1.272 209.691
19 United Kingdom George Russell 36 1'15.036 2.859 0.166 209.227
20 Poland Robert Kubica 44 1'15.287 3.110 0.251 208.530

 

Articolo successivo
LIVE Formula 1, GP del Canada: Prove Libere 2

Articolo precedente

LIVE Formula 1, GP del Canada: Prove Libere 2

Articolo successivo

Verstappen firma il "muro dei campioni", ma vede una Red Bull competitiva

Verstappen firma il "muro dei campioni", ma vede una Red Bull competitiva
Carica i commenti