Formula 1
30 apr
-
03 mag
Evento concluso
07 mag
-
10 mag
Evento concluso
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
25 giu
-
28 giu
Postponed
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
114 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
157 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
170 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
184 giorni

Michael Schumacher vs Alain Prost: comparando le loro statistiche

condividi
commenti
Michael Schumacher vs Alain Prost: comparando le loro statistiche
Di:
10 mag 2020, 08:37

Ecco la comparazione statistica tra Michael Schumacher e Alain Prost, due tra i piloti più forti e titolati della storia di F1.

Michael Schumacher è spesso citato nella stessa frase di Ayrton Senna, Juan Manuel Fangio e Lewis Hamilton come uno dei più grandi piloti di tutti i tempi, mentre molti trascurano Alain Prost, che di fatto ha vinto più titoli di Senna.

Come possiamo paragonare Alain Prost a Michael Schumacher? Guardiamo le loro statistiche...

Partenze nei GP: Schumacher 306 - Prost 199

Michael Schumacher completes a seat fitting in the Jordan 191 Ford for his debut.

Michael Schumacher completes a seat fitting in the Jordan 191 Ford for his debut.

Photo by: Motorsport Images

Schumacher ha iniziato la sua carriera in F1 nel 1991, quandi Alain Prost era vicino al termine della sua. Il francese si è ritirato al termine del 1993, dopo aver vinto il suo quarto titolo iridato.

Il tedesco ha preso parte a molte più gare rispetto al francese (306 a 199), ed è normale, perché Michael ha corso in F1 per 1 stagioni, mentre Prost è stato attivo per 12 anni.

Entrambi hanno corso per 4 team diversi: Schumacher ha pilotato per la Jordan, Benetton, Ferrari e Mercedes. Prost, invece, per Renault, McLaren, Ferrari e Williams.

Vittorie: Schumacher 91 - Prost 51

Alain Prost in his Renault RE30 on his way to his first GP win at Dijon-Prenois, France.

Alain Prost in his Renault RE30 on his way to his first GP win at Dijon-Prenois, France.

Photo by: Motorsport Images

Entrambi sono riusciti a divertirsi nelle rispettive carriere. Hanno corso per team molto competitivi e spesso in quelli che potevano schierare le monoposto migliori. Schumacher lo ha fatto con la Ferrari, mentre Prost con McLaren e Williams.

Schumacher ha vinto 91 GP contro i 51 di prost, ma la differenza vittorie/GP disputati non è così grande. Schumacher ha vinto quasi il 30% delle gare a cui ha preso parte, mentre Prost il 26%. Una differenza molto più piccola di quanto possano suggerire le iniziali statistiche.

Podi: Schumacher 155 - Prost 106

Schumacher and Prost together on the podium for the first time after the 1993 San Marino GP.

Schumacher and Prost together on the podium for the first time after the 1993 San Marino GP.

Photo by: Motorsport Images

Schumacher ha finito la carriera con 155 podi in F1, 49 volte in più di Alain. Ma la percentuale di podi per GP fatti è migliore per il francese. Schumacher ha finito il 50,7% di GP disputati sul podio. Da considerare inoltre che nel 1993 i due sono saliti sul podio assieme per ben 8 volte!

Pole Position: Schumacher 68 - Prost 33

Michael Schumacher in his Benetton B194 Ford on his way to his first pole position for the 1994 Monaco GP.

Michael Schumacher in his Benetton B194 Ford on his way to his first pole position for the 1994 Monaco GP.

Photo by: Ercole Colombo

Una comparazione statistica simile è il numero di pole position per entrambi i piloti, sebbene Schumacher abbia più del doppio di pole rispetto al rivale francese.

La percentuale di pole/GP disputati non fa tutta questa differenza: per Schumacher è il 22%, mentre Prost ha il 17%.

In termini di partenze in prima fila, è addirittura Prost a vincere. Il francese è partito per il 43% dei GP disputati in pole o in seconda posizione sulla griglia di partenza.

Giri più veloci: Schumacher 77 - Prost 41

Alain Prost during the 1993 Japanese GP in his Williams FW15C Renault when he scored the fastest lap of the race.

Alain Prost during the 1993 Japanese GP in his Williams FW15C Renault when he scored the fastest lap of the race.

Photo by: Motorsport Images

Un'altra statistica significativa tra i due riguarda la percentuale dei giri più veloci fatti in gara in carriera dai due. Questa è chiaramente favorevole a Schumacher, il quale è riuscito a firmare il miglior tempo per il 25,2% dei GP disputati, dunque poco oltre un quarto. Prost ha centrato il giro più veloce nel 20,6% di gare disputate. Anche qui la differenza non è così grande come avremmo potuto immaginare.

Grands Prix comandati: Schumacher 142 - Prost 84

Schumacher first time in the lead of a GP and on his way to win the Belgian GP in 1992.

Schumacher first time in the lead of a GP and on his way to win the Belgian GP in 1992.

Photo by: Motorsport Images

L'ultima battaaglia statistica tra i due riguarda il numero di GP che sono riusciti a comandare: Schumacher vince per numero complessivo: 142, un record che è stato battuto lo scorso anno da Lewis Hamilton

Ma, ancora una volta, la differenza di percentuale tra i due (gare comandate per GP disputati) non è così grande. Schumacher ha comandato il 46% di gare disputate, mentre Prost il 42%.

Schumacher vs Prost

Statisticche Michael Schumacher Alain Prost
Partenze GP 306   199  
Vittorie 91 29.7% 51 25.6%
Podi 155 50.7% 106 53.3%
Pole 68 22.2% 33 16.6%
Prime file 116 37.9% 86 43.2%
Giri più veloci 77 25.2% 41 20.6%
Punti 1566 5.12 798.5 4.01
Giri fatti 16825 55.0 10540 53.0
km corsi 81188 265.3 48978 246.1
Corse al comando 142 46.4% 84 42.2%
Giri al comando 5111 16.7 2684 13.5
km al comando 24144 78.9 12481 62.7

Schumacher vs Prost - 1991 e 1993

Statisticche Schumacher Prost
Vittorie 1 12.5% 7 87.5%
Pole 0 0.0% 13 100.0%
Giri più veloci 5 45.5% 6 54.5%
Podi 9 39.1% 14 60.9%
Prime file 1 5.6% 17 94.4%
Gare al comando 2 11.8% 15 88.2%
Giri al comando 63 12.8% 431 87.2%
Classificato davanti 2 20.0% 8 80.0%
Qualificato davanti 1 4.8% 20 95.2%
Giri effettuati davanti 141 16.1% 734 83.9%


Fonti: Forix.com / Motorsport Stats

Articolo successivo
MotoGP: si prova ad evitare la concomitanza con la Formula 1

Articolo precedente

MotoGP: si prova ad evitare la concomitanza con la Formula 1

Articolo successivo

Ferrari: Andretti chiama il Cavallino in Indycar

Ferrari: Andretti chiama il Cavallino in Indycar
Carica i commenti