Michael Schumacher: a 6 anni dall'incidente il silenzio è assordante

Oggi, sei anni fa, Michael Schumacher incappava nel tragico incidente che ancora oggi lo tiene lontano dalla vita pubblica.

Michael Schumacher: a 6 anni dall'incidente il silenzio è assordante
Michael Schumacher, Ferrari
Michael Schumacher con la nuova Ferrari F2004
Michael Schumacher, Ferrari F1 2000
Il vincitore Michael Schumacher, Ferrari, indossa una fascia nera sul braccio in segno di rispetto per sua madre, venuta a mancare il giorno stesso
Michael Schumacher, Ferrari
Luca di Montezemolo, Presidente Ferrari, (a destra) abbraccia Michael Schumacher
Race winner Michael Schumacher, Benetton B194

Michael Schumacher, durante la sua lunga carriera, ha vinto veramente tantissimo diventando un'icona della F1. Il pilota tedesco è riconosciuto e amato in tutto il mondo e proprio per questo, in questi ultimi anni, è stato davvero complicato per la famiglia mantenere il riserbo sulle sue condizioni di salute.

Il 29 dicembre di 6 anni fa, poco dopo le 11, durante una discesa fuori pista a Méribel, il tedesco cadde battendo violentemente la testa contro una roccia. Un urto aggravato dalla presenza sul proprio casco di una piccola videocamera. Trasportato d'urgenza all'ospedale di Grenoble venne sottoposto ad un'operazione neurochirurgica per grave trauma cranico e per emorragia cerebrale. 

Da quel momento l'ex Ferrari è rimasto in coma farmacologico sino a giugno del 2014, a quel punto fu portato in una clinica privata per cominciare un percorso di riabilitazione prima di proseguire lo stesso percorso dalla casa di Gland dal settembre dello stesso anno.

Leggi anche:

A quel punto la famiglia ha deciso di far calare il silenzio sulle condizioni di salute di Michael Schumacher che tuttora permane. In questi anni in tanti hanno cercato di carpire notizie sul tedesco, con scarsi risultati.

Come spesso accade però, questo silenzio non ha fatto altro che alimentare anche tante bufale che in giro per il web hanno preso piede e in più occasioni è stata diffusa anche la falsa notizia della morte del Kaiser.

Recentemente la moglie Corinna, in vista del lancio della nuova pagina social dei fan di Michael ha rilasciato poche, ma importanti dichiarazioni in merito al motto del marito, Keep Fighting: "Le grandi cose cominciano con i piccoli passi. Tante piccole particelle possono formare un grande mosaico".

La speranza è che queste "piccole particelle" di cui parla Corinna possano presto restituire ai tifosi il vecchio Michael che tutti hanno imparato ad amare. Il silenzio su di lui è assordante e tiene da 6 anni col fiato sospeso milioni di fan della F1.

 
condividi
commenti
Kubica: "Il mio ritorno in F1? Qualcosa che ricorderò per sempre"

Articolo precedente

Kubica: "Il mio ritorno in F1? Qualcosa che ricorderò per sempre"

Articolo successivo

Perez critica la regia in F1: "Non ha svolto un buon lavoro"

Perez critica la regia in F1: "Non ha svolto un buon lavoro"
Carica i commenti