Mercedes modifica Brixworth per la produzione di ventilatori

Mercedes ha fatto sapere che la fabbrica che produce di V6 ibridi di F1 è stata riattata per la produzione di ventilatori che dovranno aiutare in questa crisi dovuta al COVID-19.

Mercedes modifica Brixworth per la produzione di ventilatori

Mercedes si dimostra non solo un team all'avanguardia dal punto di vista della Formula 1, ma anche rapido ed efficiente dal punto di vista delle necessità dovute alla pandemia da coronavirus che non ha risparmiato nemmeno il Regno Unito.

La fabbrica di Brixworth, ossia dove vengono prodotti e preparati i V6 ibridi di Formula 1, è stata completamente riattata per la produzione di respiratori. Questi avranno il compito vitale di aiutare i pazienti affetti da COVID-19 che hanno difficoltà di respirazione.

I membri di Mercedes-AMG Performance Powertrain hanno lavorato assieme ad alcuni ingegneri dell'University College di Londra per preparare i respiratori che hanno ricevuto l'approvazione per il loro utilizzo dal Servizio Sanitario Nazionale la settimana scorsa.

Il dispositivo, noto come UCL-Ventura, è stato sottoposto a valutazioni presso l'University College Hospital e altri ospedali di Londra. Il governo britannico ha emesso un ordine di 10.000 unità.

Per soddisfare questa richiesta, in mancanza di macchine CPAP che fossero prodotte nel Regno Unito, Mercedes ha modificato la sua struttura di Brixworth per produrre i dispositivi in attesa del picco della crisi da coronavirus che è atteso nei prossimi giorni.

"Dopo un ordine del governo britannico per un massimo di 10.000 unità, i dispositivi prodotti saranno 1.000 al giorno presso il centro HPP di Brixworth, nel Northamptonshire", si legge in un comunicato diffuso da Mercedes.

"Attualmente 40 macchine che di solito producono pistoni e turbocompressori di F1 vengono utilizzate per la produzione di dispositivi CPAP e l'intera struttura di Brixworth è stata modificata per soddisfare questa domanda".

La macchina UCL-Ventura ha fatto ulteriori progressi, riducendo il consumo di ossigeno fino al 70% rispetto al modello precedente. Grazie a questo risultato, il nuovo modello ha ricevuto l'approvazione del governo.

Oltre alla propria produzione del dispositivo progettata per mantenere i pazienti al di fuori delle cure intensive fornendo un migliore supporto respiratorio, Mercedes ha anche reso disponibili a tutti le specifiche dell'apparecchiatura.

"Da quando il progetto è stato annunciato, abbiamo ricevuto un numero incredibile di domande sul dispositivo CPAP da tutto il mondo, ha dichiarato Andy Cowell, boss di Mercedes HPP.

"Rendere disponibili le specifiche di progettazione e produzione di questi respiratori consentirà alle aziende di tutto il mondo di produrre questi dispositivi in modo rapido e su vasta scala per supportare la risposta globale al COVID-19".

Il progessor David Lomas, che lavora all'UCL, ha aggiunto: "Questi dispositivi salvavita forniranno un supporto vitale al SSN nelle prossime settimane, contribuendo a mantenere i pazienti fuori dalla terapia intensiva, così da abbassare il numero di richieste".

"RIteniamo che possano fare la differenza in tutto il mondo nel supportare i sistemi sanitari che si preparano alla pandemia da COVID-19".

Insieme agli altri 6 team che hanno base nel Regno Unito, Mercedes fa parte del "Progetto Pitlane". Questo prevede il supporto delle capacità ingegneristiche dei team al servizio di chi combatte contro il coronavirus.

condividi
commenti
F1 2020-21: monoposto congelate, sviluppo solo con i token?

Articolo precedente

F1 2020-21: monoposto congelate, sviluppo solo con i token?

Articolo successivo

F1: il GP del Canada si aggiunge alla lista delle gare rinviate

F1: il GP del Canada si aggiunge alla lista delle gare rinviate
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Team Mercedes
Autore Luke Smith