Mercedes non è ancora riuscita a togliere la gomma di Bottas!

Valtteri Bottas è stato costretto al ritiro durante il GP di Monaco a causa di un dado sfilettato che ha impedito ai meccanici di cambiare la ruota. Il team proverà a tagliarlo solo quando tornerà in sede.

Mercedes non è ancora riuscita a togliere la gomma di Bottas!

“E non ci lasceremo mai, abbiamo troppe cose insieme”. Recitava così il ritornello di Un corpo e un’anima, popolare canzone degli anni ’70 cantata da Dory Ghezzi e Wess che potrebbe calzare a pennello come colonna sonora per quanto accaduto ieri alla Mercedes.

Il Gran Premio di Monaco ha rappresento senza dubbio un appuntamento sofferto per la squadra sette volte campione del mondo. Lewis Hamilton, sin dal giovedì, non ha mai trovato il giusto feeling con la sua W12 ed ha chiuso in una anonima settima posizione con l’unica consolazione del punto conquistato grazie al giro più veloce in gara.

Ben diverso il destino toccato a Valtteri Bottas. Il finlandese, infatti, dopo aver chiuso le qualifiche con il terzo tempo sembrava l’unico in grado di poter impensierire Max Verstappen, ma in occasione della sosta avvenuta al giro 34 tutto è andato in fumo.

La Mercedes ha chiamato al pit il finlandese per montare le Pirelli hard, ma qualcosa non ha funzionato sull’anteriore destra. Il meccanico addetto alla pistola, infatti, ha sfilettato il dado e non è più riuscito a rimuovere il componente condannando Bottas ad un mesto ritiro.

Al termine della gara è stato James Allison a spiegare cosa sia accaduto ed a rivelare un retroscena curioso.

Il team, infatti, non è ancora riuscito a rimuovere la ruota e sarà necessario tranciare il dado per consentire alla W12 del finlandese di liberarsi della Pirelli soft.

“Se non riusciamo a posizionare la pistola del pit stop in modo corretto sul dado c’è il rischio che si rovini la filettatura. E’ un po' come quando si utilizza un cacciavite a croce e non lo si inserisce correttamente nella vite”.

“Si inizia a girare la vite ma questa si spana e poi, semplicemente, non si riesce più ad estrarre perché le guide sono danneggiate. Una cosa simile può accadere anche con i dadi delle ruote qualora si scheggi la filettatura”.

“Vista la potenza della pistola c’è il rischio che si vada a limare il dado fino ad un punto in cui non c’è più nulla a cui questa può aggrapparsi. Ed è quello che è accaduto oggi”.

“Alla fine non siamo riusciti ancora a svitare il dado e la ruota è ancora fissata alla vettura. Dovremo procedere in modo duro quando torneremo in fabbrica”.

Bisogna prenderla con ironia, specie dopo un Gran Premio decisamente sottotono per la Mercedes. Il team diretto da Toto Wolff ha perso non solo il comando della classifica piloti, passato adesso sotto la guida di Max Verstappen, ma anche quello della classifica riservata ai costruttori dove adesso comanda la Red Bull con un solo punto di vantaggio.

Il managar austriaco non ha voluto infierire sul meccanico che ha sbagliato la procedura in occasione del pit di Bottas, ma ha chiesto agli ingegneri della propria squadra di modificare il componente per evitare che si ripeta un problema simile.

 “Dobbiamo rivedere il design ed il materiale utilizzato per i dadi delle ruote affinché i meccanici non corrano daccapo il rischio di rovinare la filettatura”.

“Il meccanico a cui è accaduto questo problema è uno dei migliori del team, uno dei più veloci. Purtroppo è stata una somma di fattori, non è mai colpa di un singolo individuo”.

Valtteri Bottas, Mercedes
Valtteri Bottas, Mercedes
1/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12
Valtteri Bottas, Mercedes W12
2/22

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12
Valtteri Bottas, Mercedes W12
3/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12
Valtteri Bottas, Mercedes W12
4/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12, ai box durante le prove
Valtteri Bottas, Mercedes W12, ai box durante le prove
5/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12
Valtteri Bottas, Mercedes W12
6/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12, effettua un pit stop durante le prove
Valtteri Bottas, Mercedes W12, effettua un pit stop durante le prove
7/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12, effettua un pit stop durante le prove
Valtteri Bottas, Mercedes W12, effettua un pit stop durante le prove
8/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12
Valtteri Bottas, Mercedes W12
9/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12
Valtteri Bottas, Mercedes W12
10/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12
Valtteri Bottas, Mercedes W12
11/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12
Valtteri Bottas, Mercedes W12
12/22

Foto di: Steven Tee / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12
Valtteri Bottas, Mercedes W12
13/22

Foto di: Sam Bagnall / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12
Valtteri Bottas, Mercedes W12
14/22

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12
Valtteri Bottas, Mercedes W12
15/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12
Valtteri Bottas, Mercedes W12
16/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12
Valtteri Bottas, Mercedes W12
17/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12
Valtteri Bottas, Mercedes W12
18/22

Foto di: Zak Mauger / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12
Valtteri Bottas, Mercedes W12
19/22

Foto di: Jerry Andre / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes
Valtteri Bottas, Mercedes
20/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes W12
Valtteri Bottas, Mercedes W12
21/22

Foto di: Steve Etherington / Motorsport Images

Valtteri Bottas, Mercedes
Valtteri Bottas, Mercedes
22/22

Foto di: Erik Junius

condividi
commenti
GP di Monaco: le emozioni della gara più glamour di F1
Articolo precedente

GP di Monaco: le emozioni della gara più glamour di F1

Articolo successivo

Ali flessibili: Mercedes minaccia di fare reclamo a Baku

Ali flessibili: Mercedes minaccia di fare reclamo a Baku
Carica i commenti