Mercedes F-Duct con le... orecchie!

condividi
commenti
Mercedes F-Duct con le... orecchie!
Redazione
Di: Redazione
26 lug 2010, 14:31

Sulla monoposto d'argento ha fatto il debutto una soluzione evoluta molto interessante

La Mercedes non molla la presa. Ross Brawn è consapevole che la MGP W01 non è competitiva, ma la Casa tedesca non ha alcuna intenzione di fermare lo sviluppo della monoposto e continua a sfornare novità, alcune molto interessanti. Anche Brawn si è lasciato prendere dalla moda dell'ala posteriore soffiata, ma il tecnico inglese non si è limitato a copiare l'idea lanciata dalla McLaren, sviluppando un concetto proprio molto complicato da mettere a punto. Il flusso d'aria che deve far stallare l'alettone non arriva dall'airbox allungato a pinna, come si deve sulle altre F.1, ma utilizza una complicata canalizzazione che passa per i supporti laterali dell'ala posteriore per poi infilarsi nel profilo principale e sfogare al centro dello stesso. E, quindi, non c'è un solo passaggio d'aria, ma due (uno per paratia). Finora i risultati ottenuti sono stati piuttosto deludenti, mentre ad Hockenheim sono apparse due vistose "orecchie" nel profilo principale per migliorare l'efficienza del sistema, dopo che è stata aumentata sensibilmente la porta d'aria garantita dal sistema. Pare che nell'ultima versione si comincino a vedere dei riscontri tecnici positivi. La nuova soluzione di coniuga con il soffiaggio che è stato creato nella parte centrale dell'alettone per simulare l'esistenza di un triplano, pur disponendo di soli due profili. Questa idea è stata ripresa dalla McLaren che è stata la prima a sviluppare questo concetto utile a trovare più carico aerodinamico.
Prossimo articolo Formula 1
Ferrari nel Consiglio Mondiale Fia del 10 settembre

Previous article

Ferrari nel Consiglio Mondiale Fia del 10 settembre

Next article

Che ripercussioni avrà l'autogol di Massa?

Che ripercussioni avrà l'autogol di Massa?

Su questo articolo

Serie Formula 1
Piloti Michael Schumacher , Nico Rosberg Shop Now
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie