F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola
Topic

F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Mercedes: già copiato il concetto aerodinamico Ferrari dell'ala anteriore!

condividi
commenti
Mercedes: già copiato il concetto aerodinamico Ferrari dell'ala anteriore!
Di:
Co-autore: Giorgio Piola
14 mar 2019, 08:45

La squadra di Brackley nei test aveva puntato su un'ala anteriore che faceva passare il flusso nella parte interna, mentre a Melbourne sulla W10 verrà provata una soluzione che sposta l'aria all'esterno della ruota anteriore, riprendendo il concetto lanciato dall'Alfa e dalla Rossa.

La Mercedes non ha perso tempo! Altro che ci voleva qualche mese per rifare l’ala anteriore come andava dicendo Toto Wolff: la squadra di Brackley si è presentata in Australia con una soluzione che si converte subito alla filosofia aerodinamica di Ferrari e, soprattutto, Alfa Romeo, le due squadre che per prime hanno deciso di convogliare l’aria all’esterno della ruota anteriore, incanalando i flussi proprio come avveniva l’anno scorso, tagliando i flap superiori in prossimità della paratia laterale.

Alfa Romeo Racing, dettaglio del naso e dell'ala anteriore

Alfa Romeo Racing, dettaglio del naso e dell'ala anteriore

Photo by: Giorgio Piola

Ferrari, dettaglio dell'ala anteriore che sta facendo scuola nel Circus

Ferrari, dettaglio dell'ala anteriore che sta facendo scuola nel Circus

Photo by: Giorgio Piola

Sulla W10, invece, si era vista un’ala anteriore che lavorava esattamente al contrario con il maggiore passaggio di aria nella parte interna. Gli aerodinamici diretti da James Allison non si sono fatti problemi nel copiare subito la soluzione degli avversari e proveranno questa soluzione nelle libere australiane per fare una comparazione con l’ala utilizzata a Barcellona nei test invernali.

Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1 W10

Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1 W10

Photo by: Zak Mauger / LAT Images

Nella foto di Giorgio Piola, in alto, oltre ai flap “tagliati” si osservano anche le due derive sotto l’ala che sono inclinate leggermente verso l’esterno e, in particolare, si nota la paratia laterale che è ha il bordo d’uscita evidentemente orientato verso l’esterno.

L’immagine ci mostra anche l’apparizione di piccolo marciapiede che è nato all’interno della bandella laterale che ci dà la perfetta sensazione di quanto sia stata incurvata la paratia laterale e di come sia stato maggiorato l’archetto all’esterno di essa. Una vera rivoluzione di concetto già alla vigilia della prima gara.

 

Articolo successivo
Cordoglio per la morte di Whiting: Vettel è scioccato perché ieri era in pista con Charlie

Articolo precedente

Cordoglio per la morte di Whiting: Vettel è scioccato perché ieri era in pista con Charlie

Articolo successivo

Ferrari: il turning vanes sotto al telaio della SF90 ha quattro soffiaggi

Ferrari: il turning vanes sotto al telaio della SF90 ha quattro soffiaggi
Carica i commenti
Be first to get
breaking news